La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

lunedì 17 marzo 2014

Giallo alla Fed: calo record di Treasury parcheggiati da enti stranieri.

C'è lo zampino di Mosca?

La Russia potrebbe avere deciso di mettere al sicuro i titoli di stato in suo possesso nel caso gli Usa decidano di congelare i suoi asset con il peggioramento della crisi in Ucraina.

Un calo settimanale record dei Treasury detenuti presso la Federal Reserve da parte di istituzioni finanziarie straniere ha innescato la teoria secondo cui è stata la Russia ad avere dirottato i suoi titoli di stato americani verso una terza parte affinché li tenga al sicuro nel caso in cui gli asset russi vengano congelati alla luce del peggioramento della crisi con l'Ucraina. Lo scrive il Financial Times.
La Fed ha comunicato che i Treasury di proprietà di soggetti stranieri sono scesi di 105 miliardi di dollari nella settimana terminata il 12 marzo a un minimo di 15 mesi a 2.855 miliardi da 2.960 miliardi. La flessione è di gran lunga superiore al precedente record pari a 32 miliardi di dollari a metà 2013. La portata del declino è tale che i trader nel settore obbligazionario sono rimasti stupiti, soprattutto perché i titoli di stato americani hanno attratto una domanda robusta nelle ultime due settimane alla luce non solo della crisi in Ucraina ma anche del rallentamento dell'economia cinese. source

Come ha spiegato all'Ft Ian Lyngen, strategist a CRT Capital, "Questo è un trasferimento di asset e non una vendita. Una vendita da 105 miliardi di dollari di Treasury avrebbe sconvolto il mercato e spinto i rendimenti del decennale al rialzo di almeno 30 punti base". Alla fine del 2013 la Russia deteneva 138 miliardi di dollari di Treasury.