La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

domenica 7 aprile 2013

Nel 4° trimestre .. il deterioramento del commercio mondiale ha colpito duramente la zona euro.


La seconda uscita dei dati Eurostat sul PIL dell'area euro riferiti al 4° trimestre, hanno confermato la stima preliminare di un calo dello 0,6% su base trimestrale (-2,3% su base trimestrale annualizzato), in linea con una cifra annua di -0,9%. 
È il quinto mese consecutivo di contrazione.

Tuttavia, ci atteniamo con il nostro scenario di una contrazione minore del 1° trimestre 2013 (-0,1% su base trimestrale) rispetto al 4° trimestre 2012 per l'area euro e, rispettivamente, -0,5% (consenso: -0,1%) per il 2013 e dello 0,9% (consenso: 0,9%) per il 2014.
Riduzione generalizzata dei componenti del PIL a ripartizione del Q4 PIL dell'area euro ha mostrato un calo in tutti i componenti di spesa. In particolare, il colpevole principale in termini di contributo negativo erano le esportazioni (-0,9% su base trimestrale), seguiti dai consumi privati (-0,4% su base trimestrale) e gli investimenti (-1,1% su base trimestrale). Tuttavia, nonostante l'austerità diffusa, la spesa pubblica (-0,1% su base trimestrale) è il componente che ha mostrato la minima contrazione. source
Pertanto, i dati di ieri confermano che l'attività economica Q4 è stato ferito dal rallentamento del commercio mondiale. Mentre i paesi della periferia rimasti in recessione bloccata, le principali economie aperte come la Germania e il Belgio hanno visto le loro esportazioni brutalmente colpite dal calo della domanda internazionale.
Fine della recessione non in Q1 la lunghezza e la profondità di questa recessione è particolarmente sorprendente. Questo si riflette nella contrazione eccezionale del consumo privato. Infatti, tale contrazione prolungata dei consumi (12 trimestri di contrazione negli ultimi 4 anni) non s'è mai vista prima.
L'economia tedesca rischia di tirarsi fuori dalla recessione già nel 1 ° trimestre.
T
uttavia, le recenti indagini di fiducia delle imprese (PMIs1), indagini CE) suggeriscono che il Q1 2013 sarà migliore del 4° trimestre, ma ancora in territorio di contrazione. Inoltre dati recenti evidenziano anche la divergenza crescente tra la Germania e il resto della zona euro. L'economia tedesca è nel percorso di recupero già nel 1 ° trimestre 2013, mentre i paesi della periferia continueranno con una crescita negativa nel 2013 a causa di austerità fiscale e la stretta creditizia.