La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

giovedì 28 marzo 2013

Goldman Sachs... comprate BTp italiani

La strategia della banca americana consiste nel puntare sui titoli di stato tricolore vendendo gli equivalenti tedeschi.

Secondo Goldman Sachs, il recente rialzo dei rendimenti dei titoli di stato italiani rappresenta un'opportunità d'acquisto contro l'equivalente tedesco. In pratica, la banca americana scommette sul differenziale dei rendimenti tra BTp e Bund. Il consiglio è dunque quello di comprare i primi
e congiuntamente vendere i secondi. Goldman Sachs ha spiegato che il mercato sta prezzando in modo sbagliato il cosidetto spread tra il decennale tricolore e quello tedesco: ora è intorno a 330 punti ma dovrebbe essere intorno a 225 punti.
Secondo l'istituto, l'Italia sarà in grado di superare lo stallo politico formando un governo che include partiti di destra e di sinistra, fattore che darà il via al rally dei BTp, ossia a un rialzo dei prezzi e a un calo dei rendimenti. Così facendo, dicono gli esperti della banca, lo spread dovrebbe scendere in area 275. Servirà però un miglioramento dell'outlook sul fronte economico del Paese per un ulteriore restringimento del differenziale.
Il commento di Goldman Sachs arriva dopo che Blackrock, il maggior gestore finanziario di fondi del mondo, negli ultimi tre mesi ha ridotto la propria esposizione ai titoli di stato di Spagna e Italia ed è pronta a ulteriori tagli se la situazione dell'eurozona dovesse deteriorarsi ulteriormente. source
L'indicazione non è da poco. Dopo le dichiarazioni del presidente della Bce Mario Draghi della scorsa estate - quando aveva affermato che l'istituto di Francoforte avrebbe fatto "tutto ciò che è necessario" per salvare l'euro - Blackrock era stato tra i primi ad avere investito pesantemente in titoli di stato e che tuttora detiene attività in gestione per 3.700 miliardi di dollari.
Pimco, il più grande fondo obbligazionario su scala globale, aveva invece detto di considerare una simile mossa ma solo se la crisi a Cipro dovesse esplodere. L'indicazione spiegata al Wall Street Journal da Andrew Balls, a capo della gestione del portafoglio europeo di Pacific Investment Management Co., era arrivata però il 20 marzo scorso - prima del salvataggio dell'isola da parte della Troika (Bce, Fmi e e Ue).
"Considereremo un taglio della nostra esposizione a Paesi dell'Eurozona come Spagna e Italia se (la crisi) Cipro andrà fuori controllo", aveva detto Balls, che invece comprerebbe i titoli di stato di Roma e Madrid se la Banca centrale europea infonderà fiducia nei mercati finanziari. Secondo Balls, la situazione bancaria dell'isola era per ora "contenibile" ed era improbabile che generi "una spirale al ribasso" nell'Eurozona. Ma aveva avvertito: se la Bce avesse fallito nel contenerla, c'era il pericolo che la situazione si trasformasse in un rischio sistemico per l'Area euro.
Pimco iniziò ad acquistare i bond governativi di Italia e Spagna prima che l'estate scorsa l'Eurotower intervenisse in soccorso dei Paesi periferici nelle vesti di prestatore di ultima istanza. Al momento l'approccio del fondo è flessibile.