La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

mercoledì 9 gennaio 2013

La crisi dell'euro ...questi grafici mostrano la vera crisi che ci attende

Gli ultimi dati Eurostat sulla disoccupazione, ricordano un problema molto più grande nella zona euro chee ora dovrà affrontare - livelli impressionanti di disoccupazione giovanile in tutta la regione.

Societe Generale "cross-asset strategic" ha evidenziato come la disoccupazione giovanile rappresenti un pericolo per la zona euro e in una nota recente, scrive come "La crisi economica nei paesi sviluppati abbia rafforzato la disoccupazione, e grazie al mancato supporto alla popolazione più giovane, grandi sconvolgimenti potrebbero minacciare la stabilità dei governi.

Ecco i grafici nazione per nazione....
(Nota: Sfondo grigio rosso rappresenta il periodo di appartenenza zona euro)
In Spagna, l'epicentro della crisi giovanile in Europa della disoccupazione, il tasso è salito al 56,5%













La Spagna è seconda solo alla Grecia, dove il 57,6% degli under 25 è disoccupato













Italia, l'economia più grande e più importante della periferia euro, ha visto un aumento incessante della disoccupazione giovanile arrivata al 37,1%













Disoccupazione del Portogallo nei giovani ha seguito un modello simile, ma sono un pò in calo nel mese di novembre al 38,7%













Disoccupazione in Irlanda il tasso giovanile ha raggiunto il picco negli ultimi mesi, ma si è fermato vicino a massimi storici al 29,7%













La crisi disoccupazione giovanile ha contagiato anche paesi "core" della zona euro come la Francia, dove il 27,0% degli under 25 è disoccupato













Nei Paesi Bassi, la disoccupazione giovanile è vicino al suo tasso più elevato dall'inizio dell'euro, al 9,7%













E il tasso di disoccupazione giovanile del Lussemburgo è al suo livello più alto da quando è arrivato l'euro ... al 18,6%













Cipro è entrata dell'euro, nel 2008, presso l'inizio della crisi, e ora, il 27,0% degli under 25 è disoccupato













Malta, un altro ritardatario alla zona euro, sta ora subendo un tasso di disoccupazione giovanile del 16,4%, in calo rispetto al mese scorso (record-alto) da quando è arrivato l'unione.













Lo stesso vale per la Slovenia, con la disoccupazione giovanile al 23,5%.













Disoccupazione della Slovacchia riferita ai giovani, di recente s'è livellata leggermente dopo un picco al 35,8%.













Tuttavia, l'Estonia, il più recente membro della zona euro, sta vivendo un calo della disoccupazione giovanile, e l'attuale tasso si attesta al 17,5%.













Austria gode di uno dei più bassi livelli di disoccupazione giovanile della zona euro, ma il tasso di recente s'è alzato al 9,0%.













Belgio è lontano dai livelli di picco di disoccupazione giovanile sostenuti durante la crisi, ma il tasso di recente ha ricominciato a salire raggiungendo il 19,7%.













La Finlandia sta facendo progressi lenti e costanti sulla riduzione della disoccupazione giovanile, ma ha una lunga strada da percorrere dal suo attuale tasso del 19,0%.













Infine, vi è la Germania, che in realtà non ha un problema di disoccupazione giovanile - solo 8,0% degli under 25 sono senza lavoro.













Ecco uno sguardo a tutta immagine, con la disoccupazione giovanile tracciata lungo l'asse x













source