La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

domenica 4 novembre 2012

Ecco l'impatto economico che l'uragano Sandy provocherà in USA


Il tedesco Jan Hatzius capo economista della Goldman Sachs e (tra l'altro) responsabile per le prospettive economiche per gli Stati Uniti, ha tracciato un suo tentativo di bilancio sulle ripercussioni per l'economia USA dopo l'uragano Sandy.


Ecco i suoi tre (possibili) principali punti d'impatto:

1) Stime preliminari indicano che la devastazione dell'uragano Sandy può aver causato

dai 10 ai 20 miliardi $ di perdite in beni totali. Questo sarebbe simile a tempesta tropicale Irene nel 2011 e l'uragano Rita, nel 2005, ma ben al di sotto l'uragano Katrina del 2005 e l'uragano Andrew nel 1992 (i due uragani più devastanti della storia del dopoguerra).Queste stime sono ancora molto incerte, ed è possibile che il conteggio finale sarà ancora più grande.

2) Qual sarà il probabile impatto sui futuri indicatori economici? Uno sguardo alle ultime catastrofi naturali suggerisce un modesto effetto negativo di pochi decimi di punto percentuale sugli indicatori, come le vendite al dettaglio, le spese di costruzione, e la produzione industriale nel mese di ottobre. Tuttavia, novembre / dicembre e forse i primi mesi del 2013 sono probabilità di vedere una crescita leggermente più forte di quanto sarebbe stato il caso.
3) Non ci aspettiamo effetti notevoli su entrambi i libri paga non agricoli e il tasso di disoccupazione, in quanto il periodo di rilevazione per il rapporto sull'occupazione di novembre è ancora due settimane di distanza, tuttavia, alcune distorsioni ai dati settimanali sulla disoccupazione o la settimana lavorativa sono possibili. Inoltre, non ci aspettiamo un notevole effetto sui numeri trimestrali del PIL, come l'impatto negativo sulla produzione nel mese di ottobre e l'impatto positivo sul prodotto nel mese di novembre/dicembre rischiano di essere ampiamente annullati.
Riassumendo in pratica abbiamo: Un colpo notevole in alcune aree, contrapposto da un guadagno successivo su altre aree, e viceversa. Non c'è nulla di buono per uscire velocemente da questa situazione, ma il quadro macro generale non cambia molto.
Inoltre Hatzius dimostra come questo grafico sia utile a mostrare il comportamento tipico di diversi indicatori intorno alle calamità naturali. source





 
Nota TRADER & PASSION....
Occhio alle prossime stime statunitensi Payroll.