La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

giovedì 18 ottobre 2012

S&P 500 dimostra come i mercati siano sempre più lontani dalla realtà

Due giorni fa, il 16 ottobre, il debito degli Stati Uniti ha raggiunto un nuovo record : 16.190.979.268.766,67 USD. 33 miliardi di dollari in più rispetto al giorno prima, il 15 ottobre.

Due giorni fa Mitt Romney e il presidente uscente Barack Obama si sono scontrati nel secondo dibattito in vista delle elezioni presidenziali del 6 novembre.

Romney aveva accusato Obama di aver raddoppiato il debito del paese da 7mila miliardi a oltre 16mila miliardi di dollari, ma in pratica nessuno dei due candidati ha affrontato la questione in modo pratico.
Nessuno dei due ha una proposta concreta per rallentare la traiettoria verso l’alto del debito nazionale.

Le probabili conseguenze di questa situazione sono due, scrive il portale d’informazione Wall Street Italia.com : “il default o una prosecuzione di quelle politiche che continueranno a far accumulare debiti.
A dimostrazione di come i mercati siano sempre più scollegati dalla realtà, lo S&P 500* – l’indice azionario usato come punto di riferimento per la salute del mercato – registra una performance positiva. source
In un’intervista a Bloomberg, Scott Mather, responsabile della gestione del portafoglio globale di Pimco, il maggior fondo obbligazionario al mondo, ha dichiarato che : “Il dubbio non è se il rating sul debito degli Stati Uniti farà i conti con una bocciatura da parte delle agenzie di rating – dopo aver perso la tripla AAA di S&P lo scorso anno – ma quando ciò accadrà. Gli Stati Uniti verranno colpiti da un downgrade.”

* Lo Standard and Poor 500 è un indice che comprende 500 titoli (capitalizzazione di mercato 10 trilioni di dollari) che vengono scelti principalmente per le loro dimensioni di mercato, la loro liquidità e il loro raggruppamento industriale.
Questo indice è stato creato per essere uno degli indicatori più importanti della salute delle azioni americane e riflette essenzialmente, il rischio e il rendimento di un cosmo di grandi capitali.
Per essere selezionati a far parte dell’indice, il titolo deve essere scelto da una commissione di analisti ed economisti di Standard and Poor.
Ogni titolo, nell’indice, possiede un valore di mercato ponderato in proporzione al valore di mercato delle azioni.