La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

mercoledì 17 ottobre 2012

Le banche centrali stampano moneta per tenere insieme il sistema. Ma non funzionerà

Le banche centrali di tutto il mondo stanno stampando denaro come se non ci fosse un domani, nel tentativo di tenere insieme il sistema. 
Purtroppo, non funzionerà.

dal portale The Economic Collapse.com

 “L’economia mondiale oggi è più interconnessa che mai e questo significa che siamo tutti sulla stessa
barca.
Basta ricordare quello che è successo nel 2008 e nel 2009. La sofferenza economica iniziata a Wall Street è stata avvertita in ogni angolo del pianeta.
Le banche centrali di tutto il mondo stanno stampando denaro come se non ci fosse un domani, nel tentativo di tenere insieme il sistema. Purtroppo, non funzionerà. source
Ecco alcuni segni che mostrano perchè l’economia mondiale sta andando sempre peggio:

# 1 In Cina le cose non vanno bene in questo momento. L’indice Shanghai Composite ha raggiunto il suo punto più basso in oltre 3 anni all’inizio di questa settimana.

# 2 La Banca del Giappone produce denaro dal nulla. Ha appena annunciato un ottavo round di stampa di denaro per sostenere l’economia giapponese in difficoltà. Acquisterà obbligazioni per 10 trilioni di yen per immettere ulteriore liquidità nel sistema finanziario.

# 3 In Spagna, le manifestazioni violente contro lo stato dell’economia spagnola, immediatamente fuori dall’edificio del Parlamento nazionale a Madrid hanno fatto notizia in tutto il mondo.

# 4 Mentre la disoccupazione si aggira intorno al 25 per cento, la ricerca di cibo nei bidoni della spazzatura è diventata così dilagante in Spagna, che una città ha iniziato a mettere blocchi sui cassonetti dei supermercati “come precauzione per la salute pubblica”.

# 5 Nonostante tutta la stampa di denaro effettuata dalla Banca centrale europea, il rendimento sui titoli spagnoli a 10 anni è salito di nuovo a circa il 6 per cento.

# 6 Le proteste economiche della Grecia sono totalmente fuori controllo. Durante una delle ultime manifestazioni, la polizia ha sparato granate assordanti e gas lacrimogeni contro i manifestanti, mentre decine di migliaia di persone si riversavano nelle strade di Atene durante uno sciopero nazionale per nuove misure di austerità che taglieranno di nuovo i salari, le pensioni e l’assistenza sanitaria. Si ritiene che solo ad Atene più di 50.000 persone abbiano partecipato allo sciopero di massa.

# 7 Il tasso di disoccupazione in Francia è aumentato per 16 mesi di fila e ora ha raggiunto il punto più alto in oltre un decennio.

# 8 Il numero di disoccupati in Italia è aumentato di più del 37 per cento nell’ultimo anno.

# 9 Le nuove ordinazioni di beni durevoli negli Stati Uniti sono diminuite del 13,2 per cento nel mese di agosto, il maggiore calo dalla metà dell’ultima recessione (gennaio 2009).

# 10 Secondo il Bureau of Economic Analysis, il Pil degli USA è cresciuto solo dell’1,3 per cento annuo nel corso del secondo trimestre del 2012 rispetto all’1,7 per cento annuo riportato in precedenza.

# 11 Il servizio postale degli Stati Uniti si appresta a vivere il suo secondo default finanziario solo negli ultimi due mesi. Non riuscirà a far fronte all’obbligo di mandato congressuale di 5,6 miliardi di dollari per pre-finanziare le prestazioni sanitarie dei pensionati, per la seconda volta in due mesi a causa della mancanza di liquidità dell’agenzia.

# 12 Secondo una recente indagine condotta da State Street Global Advisors, il 71 per cento di investitori, in un sondaggio di 300 in tutto il mondo, tra cui i maggiori fondi pensione, gestori patrimoniali e banche private, temono un imminente evento simile a quello della Lehman”.

# 13 Secondo un recente sondaggio di Business Roundtable sugli amministratori delegati americani, il numero di amministratori delegati che intendono eliminare posti di lavoro è aumentato in modo significativo dall’inizio di quest’anno.
Il 34 per cento dei 138 CEO intervistati ha dichiarato che si aspetta un taglio di posti di lavoro nei prossimi sei mesi, rispetto ad appena il 20 per cento nel secondo trimestre.”