La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

martedì 11 settembre 2012

Occhio al metabolismo del mercato


Tutti (o quasi) aspettano la decisione tedesca di domani per capire se l'effetto Draghi avrà un seguito.

Non bisogna dimenticare però che i mercati hanno
già metabolizzato gran parte di questo annuncio e più che la decisione tedesca s'aspettano che tutto quello che il Buon Mario ha detto venga attuato.
E allora qui casca l'asino!
Tra le frasi pronunciate dal Governatore si nascondono parecchie insidie sotto forma di “ferree condizionalità” che mascherano a dir poco l'euforia di questi giorni.
Una notizia attesa, di solito, manda in secondo piano altre criticità spesso e volentieri dimenticate dai mercati.
Se guardiamo i vari indici europei scopriamo che dal 30 agosto scorso sono in perfetto up-trend, dopo pre-annunci e annunci da parte del capo dell'Eurotower. 
Di conseguenza tutto torna o forse no.
Lo stillicidio di notizie sull'economia reale sono passate senza lasciar traccia sul trend dei vari mercati europei. Eppure il peggioramento della crisi italiana esiste, la crisi spagnola al limite della sopportabilità economica, per non parlare del (chissà perchè) dimenticato Portogallo, con la Grecia che per i mercati non fa più notizia. 
Di tutto questo agli operatori sembra non fregare niente! 
Eppure prima o poi dovremo fare i conti, in un modo o nell'altro anche i mercati sconteranno tutto questo.
Ciliegina sulla torta degli eventi “la probabile” decisione della FED su un nuovo quantitative easing per pompare ulteriormente l'economia statunitense.
Questo si potrebbe dare nuovi impulsi ai mercati “in the world”.
Per il resto bisogna solo guardarsi attorno. La strada dell'economia ha appena iniziato la salita.