La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

lunedì 16 luglio 2012

Non c’è più tempo

Lo spread assedia Italia e Spagna, Fmi: “Non c’è più tempo”


Italia, spread a 495.
Ai massimi da gennaio. Spagna, spread sopra 550. Il differenziale con il Bund tedesco assedia la Spagna e l’Italia. Proprio mentre il Fondo monetario avverte: “Non c’è più tempo da perdere”.....

Il rialzo dello spread è dovuto in parte proprio ai numeri diffusi in giornata dal Fmi: l’economia italiana si contrarrà quest’anno dell’1,9% e nel 2013 dello 0,3%. Le previsioni sono invariate rispetto a quello di aprile. Il Fondo taglia però le stime di crescita per l’area euro nel 2013 a +0,7%, ovvero 0,2 punti percentuali in meno rispetto ad aprile. Nel complesso sono state ritoccate lievemente al ribasso le stime per l’economia globale nel 2012 e nel 2013. Non solo: i rischi per la stabilità finanziaria sono aumentati. “Il tempo sta per finire, è ora di agire”, ha detto Josè Vinals, responsabile del Dipartimento mercati del Fmi.

Senza contare che i mercati si apprestano a vivere un agosto di incertezza. Prima c’è il vertice europeo del 20 luglio, che dovrà definire alcuni dettagli dello scudo antispread (secondo l’auspicio italiano) e del nuovo fondo salva Stati, l’Esm. Ma per sapere se la Corte costituzionale tedesca promuoverà Esm e Fiscal compact bisognerà aspettare settembre. Il 12 infatti la Corte si pronuncerà sulla compatibilità di questi due provvedimenti con l’ordinamento giuridico tedesco.

Il governo italiano intanto si è affrettato a precisare che “al momento non c’è nessuna intenzione di ricorrere” al cosiddetto scudo anti-spread. “Nessuno può escluderlo a priori per il futuro, ma al momento non se ne ravvisa la necessità”. Sperando che l’annuncio possa placare i mercati. source