La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

mercoledì 9 maggio 2012

Tempi di crisi....il mondo digitale in controtendenza anche in Italia

Le start up italiane crescono.

E il mondo digitale se ne sta accorgendo.

Numerose imprese hanno sbarcato il lunario fuori dai confini nazionali. Ed il Ministero dello Sviluppo economico ha inoltre instaurato una task force per incoraggiare lo sviluppo dell’economia digitale...
L’universo delle start up, com’è oramai evidente, sta prendendo piede in tutto il globo con grandi risultati da parte dei Paesi più industrializzati – Germania, Francia, Gran Bretagna ed Israele prima di tutti, ma stanno salendo vertiginosamente anche Spagna, Grecia e Repubblica Ceca.

Anche in questo caso l’Italia è sembrata molto indietro rispetto agli altri nello sviluppo di attività imprenditoriali di successo. Un risultato che, almeno questa volta, non ci aspettavamo.

Eppure in pochi mesi la situazione del nostro Bel Paese sembra aver avuto un’accelerazione improvvisa e verticale: appena due giorni fa i ventottenni Andrea Vaccari e Alberto Tretti sono riusciti ad entrare nelle “grazie” di Facebook, convincendo la società di Mark Zuckerberg a rilevare la loro start up Glancee; poche settimane fa il Daily Mail aveva considerato la società del pugliese Vito Lomele come una delle principali aziende di job recruiting sul web, con un valore di 60 milioni di euro.

Dei risultati che fanno ben sperare per il futuro delle start up italiane. Anche la politica si sta muovendo in questa direzione nel tentativo di agevolare la nascita di nuove imprese: il Ministero dello Sviluppo economico ha infatti instaurato una task force con l’apposito obiettivo di incoraggiare lo sviluppo dell’economia digitale. 

I grandi investitori mondiali sono avvertiti: l’Italia sta arrivando. E stavolta fa sul serio. source