La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

sabato 5 maggio 2012

Rcs: Della Valle pronto a crescere come azionista e a farsi avanti per bene società

“Di fatto il patto di sindacato non c’è più”.
 Un Diego della Valle a tutto campo, pronto a crescere come socio azionista del gruppo Rcs, con l’intento di far lavorare bene lo stesso gruppo editoriale soprattutto in questo periodo, fatto di crisi, di poco sviluppo e di sofferenza, una sofferenza che soprattutto il mondo dell’editoria patisce in particolar modo....
Della Valle è critico riguardo il metodo usato per la nomina del nuovo amministratore delegato di Rcs, definendolo molto ironicamente “una frittata cucinata male” e il numero uno di Tod’s continua a puntare l’indice, affermando: “E' stata una brutta frittata, che non ha soddisfatto nessuno e credo che anche chi l'ha messa in piedi, se potesse tornare indietro, lo farebbe immediatamente.
Si è seguito un metodo scandaloso; la Rizzoli non è una sala giochi dove uno si diverte e si fa venire delle idee estemporanee. Auguriamoci che nessuno tenti di dare fastidio alla gestione editoriale della Rizzoli, soprattutto per il Corriere della Sera, perché sarebbe un fatto grave”.

Diego Della Valle detiene il 5,499% delle azioni e da buon imprenditore, quale lui ha dimostrato di essere ed è tuttora, sottolinea quanto sia importante una buona gestione del gruppo editoriale: “Personalmente sono favorevole a tutto quello che possa mettere l'azienda in condizione di essere competitiva, di poter investire, qualunque sia la strada percorribile. Prima di pensare a un aumento di capitale, per quanto mi riguarda e per il Cda che l'ha deliberato, si può mettere in sicurezza l'azienda vendendo le cose che non sono strategiche”. Sicurezza aziendale prima di tutto, un concetto che a molte realtà imprenditoriali, editoriali e non, sfugge con pesanti e, a volte, catastrofiche conseguenze. source