La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

mercoledì 28 marzo 2012

UniCredit 2011...conti in rosso, ma cresce il quarto trimestre

- Utile a -9,2 miliardi rispetto a 1,3 miliardi del 2010
- Core Tier 1 a 9,97%
- 4T a 114 milioni

UniCredit chiude il 2011 in perdita.

I risultati mostrano un -9,2 miliardi di euro (1,3 miliardi nel 2010) da imputare a numerosi elementi non operativi e straordinari per un totale di -10,3 miliardi  di euro...
Nel dettaglio, il margine di intermediazione si è attestato a 25,2 miliardi di euro (-3,4%); gli interessi netti sono stati pari a 15,43 miliardi (-1,8%). Le commissioni nette nell'anno hanno visto una flessione dell'1,8% a 8,3 miliardi di euro, in leggero aumento (+0,9% a 15,4 miliardi) i costi operativi.
Inoltre come già accennato dalla società, non sarà distribuito il dividendo né per le azioni ordinarie né per le risparmio.
Sul fronte patrimoniale il Core Tier 1 ratio a fine 2011 è risultato pari a 9,97% da 10,35% di fine settembre.


Il quarto trimestre del 2011 lascia ben sperare con un utile pari a 114 milioni di euro (-64,5% rispetto al quarto trimestre 2010 e sopra le attese degli analisti) grazie a ricavi core stabili, al taglio dei costi (3,8 miliardi i costi operativi, -2,1% trimestre su trimestre) e a minori accantonamenti su crediti (1,5 miliardi, -19,3% trimestre su trimestre).

Federico Ghizzoni, a.d. di UniCredit dichiara: "La performance del 2011 ha confermato la tenuta del Gruppo in uno scenario molto difficile; questo, insieme al significativo rimbalzo dei risultati del nostro business italiano, dimostra l'adeguatezza delle nostre azioni e il nostro approccio strategico mirato. Dopo il grande successo del nostro aumento di capitale, la continuità nell'esecuzione del nostro piano strategico, focalizzato nello sviluppo del business sui nostri clienti core e il cross selling dei nostri prodotti assieme alla rigorosa gestione delle nostre risorse e dei rischi, ci permetterà di realizzare una più elevata redditività per i nostri azionisti". source