La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

giovedì 29 marzo 2012

B.Mps: perdita 2011 per 4,69 mld dopo svalutazione avviamento


 Già ai primi di marzo la Banca senese faceva capire che s'andava incontro ad un CdA con molte ombre e poche luci....oggi finalmente i conti.  


B.Mps chiude il 2011 con una perdita di 4,69 mln euro a fronte di un utile di 985,5 mln registrato nel 2010.


Altri comunicati stampa B.Mps... mentre scrivo:
....copertura buffer Eba anche con trattenimento utili 2012.
....Il nuovo business plan di B.Mps, che sara' presentato in primavera, dara' priorita' alla significativa ristrutturazione operativa e organizzativa (licenziamenti) della banca.
E arriviamo ai CONTI:

La perdita, spiega una nota, e' determinata a seguito della necessita' da parte del gruppo di effettuare svalutazioni complessive per circa 4.514 milioni, di cui 4.257 milioni per avviamenti; 222 mln netti di intangibili da PPA (Purchase Price Allocation); 35 milioni di svalutazioni della partecipazione in AM Holding.

Il margine della gestione finanziaria e assicurativa e' di circa 5.507 milioni, (-1,2% a/a). Il 4* trimestre ha contribuito per circa 1.268 milioni (- 5,4% sul 3* trim). Il margine di interesse e' di circa 3.500 milioni (-2,4% a/a), il gettito del 4* trimestre e' pari a circa 931 milioni (+6,4% rispetto al terzo trim.). Le commissioni nette sono pari a circa 1.801 milioni (-6% a/a; -10,4% rispetto al 3* trimestre).

Per quanto riguarda i dividendi, proventi simili e utili (perdite) delle partecipazioni, saldo positivo per 72,2 milioni (91,8 milioni nel 2010; 9,4 milioni il contributo del 4* trim). Il risultato netto da negoziazione/valutazione attivita' finanziarie si e' attestato a circa 166 milioni (-23,1 mln in 2010). All'interno dell'aggregato, da rilevare che il risultato da cessione/riacquisto di crediti e attivita'/passivita' finanziarie disponibili per la vendita ammonta complessivamente a circa 172 milioni (59,4 milioni nel 2010).

Il risultato netto dell'attivita' di copertura e' negativo per 32 milioni (-0,6 milioni nel 2010). Le rettifiche nette di valore per deterioramento di crediti sono pari a circa 1.311 milioni (+13,4% su a.p.), con un impatto del 4* trimestre di circa 470 milioni (contro 271 milioni del trimestre precedente). Per quanto riguarda la gestione del portafoglio crediti a sofferenza si evidenziano recuperi per complessivi 573,3 milioni (-9% a/a) di cui 184,9 milioni effettuati nel 4* trimestre (+60,3% rispetto al 3* trimestre 2011). Le rettifiche di valore nette per deterioramento di attivita' finanziarie sono negative per 153 milioni (ammontavano a -38,7 milioni nel 2010). Il valore ricomprende anche la svalutazione per 17,2 milioni dell'unico titolo della Repubblica Greca in portafoglio. Il risultato della gestione finanziaria ed assicurativa si attesta a 4.043 milioni (4.377 milioni nel 2010; -7,6%), con un contributo del 4* trim di circa 741 milioni (-25,8% sul trimestre precedente). Il totale degli oneri operativi e' pari a circa 3.503 milioni (+2,1% sull'anno precedente). il Risultato Operativo Netto e' di 541 milioni (-42,8% a/a). Il cost-income si attesta al 63,6% (61,6% nel 2010).

Gli accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri e altri proventi/oneri di gestione sono pari a 375 milioni; le perdite da partecipazioni sono di 24 milioni (utile di 551,5 mln in 2010), gli oneri di integrazione/oneri una tantum sono pari a -26 mln (-19,5 mln in 2010) e gli utili da cessione investimenti si attestano a 34,6 mln. Al 31/12/2011 l'utile dell'operativita' corrente al lordo delle imposte e' di circa 150 milioni (1.489 milioni nel 2010). Le imposte sul reddito dell'esercizio dell'operativita' corrente sono negative per 248 milioni (-393 mln in 2010), mentre l'utile dei gruppi di attivita' in via di dismissione al netto delle imposte sono di 17,7 mln. Il risultato d'esercizio consolidato ante effetti della Purchase Price Allocation (PPA) e degli impairment relativi ad avviamenti, intangibili e AM Holding, registra pertanto una perdita pari a 77,4 milioni (1.096,2 milioni l'utile al 31/12/2010).

La raccolta diretta e' di 146 mld (-7,2% rispetto al 31/12/2010 e dell' 8,7% sul 30/09/2011). La raccolta indiretta ammonta a 135 miliardi (-7,2% sul 31/12/2010 e cresce dello 0,2% sul 30/09/2011). In dettaglio il risparmio gestito si attesta a 46 mld (-8,2% a/a e -2,6% sul 30 settembre 2011), il risparmio amministrato si attesta a circa 88 miliardi (-6,6% a/a; +1,7% su 30 settembre 2011). I crediti verso la clientela sono di 147 mld (-5,6% a/a; -5,5% su 3* trim). Il Tier I si attesta all'11,1%, stabile rispetto a settembre e in crescita rispetto a dicembre 2010 (quando era pari a 8,4%) e il Core Tier 1 pari al 10,3% (8,5% al netto dei Tremonti Bond). source