La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

mercoledì 1 febbraio 2012

Un'occhiata ad.. ATLANTIA..dopo la news brasiliana..(GRAFICO)

Atlantia: Castellucci, jv in Brasile raffozera' credibilita' sui mercati.


La joint venture tra Atlantia e Bertin dara' vita a una "cash machine" che generera' 500 mln euro di margine operativo lordo all'anno dal 2015. L'espansione in Brasile "ci permettera' di essere ancora piu' credibili sui mercati internazionali, cosa che consentira' di rafforzare la nostra capacita' di investimento in Italia".

Lo ha dichiarato l'a.d. di Atlantia, Giovanni Castellucci, in un'intervista a Dowjones Newswires, riferendosi alla joint venture siglata con il gruppo Bertin, accordo che prevede anche l'opzione di acquisto del 95%
del capitale di Spmar detenuto da Bertin. Spmar e' titolare della concessione di uno dei principali asset autostradali in Brasile, Rodoanel, raccordo anulare a pedaggio di San Paolo, di complessivi 105 km, di cui circa 60 km gia' in esercizio e i restanti in costruzione.

"E' una grande opportunita' per noi", ha proseguito Castellucci sottolineando che il Brasile ha una rete autostradale da 15.000 km "ben sviluppata".

L'a.d. ritiene che le prospettive di crescita del Paese sudamericano appaiono piu' solide di quelle dell'India e che il real si apprezzera' nei confronti del dollaro. La stima di un Ebitda pari a 500 mln nel 2015 presuppone il 40% di crescita dal 2012, includendo anche l'opzione relativa al raccordo anulare di San Paolo, ed e' basata su 1,15 mld real.

L'investimento di Atlantia in Brasile ammontera' a 350 mln euro e quindi, ha spiegato ancora Castellucci, il Roe nel Paese sudamericano sara' piu' alto di quello dell'intero gruppo. Comunque, ha precisato l'a.d., cio' non comportera' una crescita di breve termine nei dividendi di Atlantia, ma semmai permettera' di rendere piu' semplice il raggiungimento dell'obiettivo di crescita delle cedole di circa il 5% all'anno.

Atlantia, ha sottolineato inoltre Castellucci, non intende incrementare la sua partecipazione nella joint venture dal momento che l'accordo le da' gia' il controllo operativo, il diritto di nominare l'a.d. locale e il 50% piu' uno del capitale sociale, permettendo alla societa' di consolidarla integralmente. fonte

Di seguito il GRAFICO alla maniera di TRADER & PASSION.