La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

mercoledì 22 febbraio 2012

Neanche la TROIKA crede nel ...piano di salvataggio della GRECIA

La Merkel è stata accontentata ma...
neanche la troika crede al bailout.

"Svelato l'incubo del debito greco", titola il Financial Times, entrato in possesso di un rapporto "strettamente confidenziale" preparato dagli analisti della troika Ue-Fmi-Bce e distribuito la settimana scorsa ai leader dell'eurozona. Le dieci pagine di "analisi della sostenibilità del debito" sottolineano che anche nello scenario più ottimistico le misure di austerity imposte ad Atene potrebbero innescare una recessione talmente profonda da impedire alla Grecia di tirarsi fuori dalla voragine del debito durante l'erogazione del nuovo bailout triennale da 170 miliardi di
euro [136 dell'ultimo piano di salvataggio più i restanti 34 di quello del maggio 2010].

Il rapporto evidenzia inoltre che due dei principi basilari del nuovo intervento potrebbero essere controproducenti:
Imporre l'austerity alla Grecia potrebbe danneggiare profondamente l'economia di Atene e causare un'impennata nel livello del debito, mentre la ristrutturazione del debito da 200 miliardi di euro potrebbe spaventare i futuri investitori e impedire alla Grecia di tornare sui mercati finanziari.

Gli analisti della troika suggeriscono inoltre che il debito potrebbe calare più lentamente di quanto auspicato, non oltre il 160 per cento nel 2020, ben lontano dal 120 per cento previsto dal Fondo monetario internazionale. In uno scenario simile, la Grecia avrebbe bisogno di un bailout da circa 245 miliardi di euro, ovvero molto più dei 170 miliardi di cui hanno parlato i ministri dell'eurozona durante il negoziati di lunedì a Bruxelles. fonte