La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

lunedì 2 gennaio 2012

Le Poste Italiane si adeguano...

Poste Italiane: accredito della pensione a costo zero.


Poste Italiane offre ai pensionati una gamma di soluzioni semplici, sicure e a costo zero per l'accredito della pensione in linea con le norme introdotte dalla Legge 22 dicembre 2011 n. 214 che impone limiti all'uso del contante, obbliga all'utilizzo di strumenti di pagamento elettronici e dal 7 marzo prossimo non consente agli istituti finanziari di effettuare pagamenti di pensione in contanti di importo superiore ai mille euro. Lo rende noto, tramite un comunicato, la stessa Poste Italiane.

Per agevolare i pensionati -prosegue la nota- Poste Italiane propone tre opzioni: il Conto BancoPosta Piu',
il Libretto postale ordinario nominativo e la Inps/Card: la pensione sara' accreditata il primo giorno lavorativo del mese di competenza ed il pensionato potra' prelevare gratuitamente presso tutti i 14 mila uffici postali o presso gli sportelli postali automatici Postamat.

Inoltre i pensionati con accredito della pensione su Conto Corrente, Libretto di Risparmio (se in possesso di Carta Libretto Postale) e su Carta Inps, usufruiscono -conclude il comunicato- di un plafond assicurativo gratuito di 700 euro annui a copertura dei rischi per eventuale furto, rapina o scippo di contante. fonte

Nota TRADER & PASSION
Va beh che mancano ancora 2 mesi abbondanti per allinearsi alle nuove regole, ma in questo  caso, i pensionati oltre ad esser tassati, bistrattati ed impauriti, hanno qualche news positiva con cui tranquillizzarsi. Tanti non sapevano proprio come fare.... con queste norme del decreto "salva Italia".