La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

giovedì 29 dicembre 2011

Oggi...28/12 2011... sui mercati borsistici è accaduta una cosa strana.

Erano le tre del pomeriggio e tutto sommato la giornata a Piazza Affari andava tutto abbastanza bene. Poi.......
...all'improvviso un crollo quasi da sell-off. Cos'era successo? Di solito il tutto si spiega con un'ennesima apertura piatta di Wall Street, che fa da trait-d'union tra le borse europe e quelle americane. Questa volta però il crollo c'è stato mezzora prima dell'apertura di Wall Street. E allora perchè questo crollo? Sembra pure che da questo "back turn si sia salvata solo la Svizzera" Il motivo è da ricercarsi sia nei volumi molto sottili che accompagnano queste sedute infra-festive, sia come
riflesso nel cambio euro/dollaro con la divisa statunitense a quell'ora  improvvisamente in forte tendenza rialzista. "La sensazione è che tutto sia magistralmente pilotato!" Anche le materie prime sono in aumento, il che sta a significare una mancanza di spunti  privilegiati su cui puntare da parte degli investitori. Quando le materie prime salgono è segno che i mercati marcano il passo, in attesa di eventi macro politico-economici da cavalcare. Non sono bastate le buone nuove sui BOT italiani che a mio avviso hanno ben poco valore statistico , visto il periodo del loro collocamento. E domani? Cosa succederà domani con altre importanti aste dei nostri titoli di stato? Gente qui davvero si naviga a vista!!