La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

mercoledì 14 dicembre 2011

Bankitalia...Ricchezza delle famiglie in calo

C'era da aspettarselo !!

In termini reali, la ricchezza complessiva rispetto alla fine del 2009 è diminuita dell'1,5%. Dalla fine del 2007 il calo è stato pari al 3,2%.
La crisi economica pesa sui portafogli delle famiglie italiane. Secondo quanto emerge dall'ultimo bollettino statistico di Bankitalia "alla fine del 2010 la ricchezza netta delle famiglie italiane, cioe' la somma di attivita' reali (abitazioni, terreni, ecc.) e di attivita' finanziarie (depositi, titoli, azioni, ecc.), al netto delle passivita' finanziarie (mutui, prestiti personali, ecc.), e' risultata pari a circa 8.640 miliardi di euro". Dalla fine del 2007, quando
l'aggregato ha raggiunto il suo valore massimo, il calo e' stato pari al 3,2%.

La ricchezza netta complessiva, a prezzi correnti, tra la fine del 2009 e la fine del 2010 e' rimasta invariata. All'aumento delle attivita' reali (1,1 per cento) ha corrisposto, spiega Bankitalia, infatti, una diminuzione delle attivita' finanziarie (0,8%) e un aumento delle passivita' (4,2%). In termini reali, la ricchezza complessiva rispetto alla fine del 2009 e' diminuita dell'1,5%

Secondo stime preliminari inoltre, nel primo semestre 2011 la ricchezza netta delle famiglie sarebbe leggermente aumentata in termini nominali (0,4%) per effetto di un aumento delle attivita' sia reali (1,2%) sia finanziarie (0,4%), nonostante le passivita' abbiano fatto registrare un incremento del 5,4%. Tenuto conto dell'andamento degli indici di prezzo in questo semestre si conferma una moderata tendenza flettente della ricchezza netta in termini reali.

Secondo quanto emerge dal bollettino di Bankitalia, la distribuzione della ricchezza e' caratterizzata da un elevato grado di concentrazione: molte famiglie detengono livelli modesti o nulli di ricchezza; all'opposto, poche famiglie dispongono di una ricchezza elevata.

 

Le informazioni sulla distribuzione della ricchezza, desunte dall'indagine campionaria della Banca d'Italia sui bilanci delle famiglie italiane, indicano che alla fine del 2008 la meta' piu' povera delle famiglie italiane deteneva il 10% della ricchezza totale, mentre il 10% piu' ricco deteneva quasi il 45% della ricchezza complessiva.
fonte