La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

martedì 8 novembre 2011

Italia allo sbando

Oggi i mercati (specie dopo il voto al parlamento per il rendiconto di bilancio) hanno incamerato un'altro record nello spread tra Bund tedesco e BTP italiano salito quasi fino a 500 pb. E non è tutto... a mercato chiuso sul mercato non regolamentato Over the Counter (il famigerato OTC) lo stesso differenziale di rendimento, gli ha addirittura superati. Ora sappiamo più o meno tutti, che più aumenta questo differenziale e più costa all'Italia per rifinanziare il proprio debito. A questo punto non resta che sperare che il leader delle piattaforme per gli scambi dei BTP italiani LCH.Clearnet* non aumenti i margini per il trading sui BTP. Infatti com'è già successo in passato per gli altri Piigs in difficoltà, quando lo Spread
supera i 450 pb LCH.Clearnet chiede più margine a deposito per poter tradare i titoli sovrani in evidente difficoltà. Per ora questo non è avvenuto come si legge in una nota di ReutersLch Clearnet, riporta 'Ifr' citando l'agenzia Bloomberg, ha smentito le voci di mercato secondo cui sarebbe sua intenzione innalzare i margini per il trading sui Btp italiani.”
Speriamo che la notizia delle dimissioni del Premier, dopo l'approvazione della legge di stabilità, arrivata proprio mentre scrivo, aiuterà ad abbassare questo differenziale su nostri BTP che tanto in apprensione procura sui mercati finanziari.

Legenda:
*(principale gruppo indipendente di clearing house, dove avvengono i maggiori scambi internazionali con proprie piattaforme, oltre a una serie di mercati OTC. Rimuove una vasta gamma di asset class tra cui: titoli, scambio di strumenti derivati negoziati, materie prime dell'energia, del trasporto, interest rate swap, credit default swap, euro e sterlina obbligazioni denominate e pronti contro termine; e lavora a stretto contatto con gli operatori di mercato e di scambio per identificare e sviluppare Servizi di sgombero per le nuove classi di attività.
LCH.Clearnet Group Ltd è di proprietà 83% dei suoi clienti e il 17% dagli scambi).fonte