La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

venerdì 11 novembre 2011

Ecco la mappa del debito pubblico in Europa

Secondo le statistiche ufficiali, alla fine del 2010, ben quattordici dei 27 paesi dell'Unione europea avevano un debito pubblico superiore al 60% del loro prodotto interno lordo.
Il rapporto Eurostat, ufficio statistico dell'Unione europea, ha mostrato che il rapporto tra debito pubblico e PIL nei 27 Stati membri è aumentato dal 74,4% nel 2009 al 80,0% nel 2010.
Per i 17 paesi della zona euro, il debito è ancora maggiore, passando da 79,3% nel 2009 al 85,1% dello scorso anno.
In cima alla classifica europea del debito è la Grecia con il debito pubblico
142,8% in rapporto al PIL, seguita da Italia (119,0%), Belgio (96,8%) Irlanda (96,2%), Portogallo (93,0%), Germania (83,2%), Francia (81,7 %), Ungheria (80,2%) e Regno Unito (80,0%).
I governi col debito più basso in rapporto al PIL è stato registrato in Estonia (6,6%), Bulgaria (16,2%) e Lussemburgo (18,4%), secondo il rapporto Eurostat.
Sotto il patto di stabilità e crescita, in base all'accordo dell' introduzione dell'euro avvenuto nel 1999, gli Stati membri dovrebbero garantire il loro debito al di sotto del 60% del loro PIL. fonte
IL DEBITO DELLE NAZIONE EUROPEE  fonte CNN