La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

mercoledì 28 settembre 2011

C'è un'alta probabilità che ci sarà un'altra crisi finanziaria globale.

Dal Blog di Nouriel Roubini
A mio parere vi è una elevata probabilità che ci sarà un'altra crisi finanziaria globale. I miei dati suggeriscono che le economie più avanzate stanno già entrando in una recessione. Non siamo più in una ripresa anemica, non siamo più alla velocità di stallo. Siamo all'inizio di una contrazione. Penso che ci sia una contrazione già nella maggior parte della zona euro, c'è una contrazione negli Stati Uniti, anche nel Regno Unito. Questo è il primo punto. Il secondo punto è che siamo a corto di proiettili politici - monetari e fiscali-. Rischio arresto del sistema finanziario e in terzo luogo, la zona euro è una vera e propria
fonte di rischio sistemico. Vi è una situazione disordinata nella zona euro che sta per essere peggio di Lehman. A questo punto non è più la Grecia o Irlanda e Portogallo. Il contagio si è diffuso in Italia e Spagna. Nel caso di Italia e Spagna la cosa fondamentale è che anche se si ritiene che l'Italia e la Spagna sono illiquidi ma solventi, anche regolando dalle riforme, hanno perso credibilità nei mercati.
E 'intenzione di portarli almeno un anno per riconquistarlo. Pertanto è necessario un prestatore di ultima istanza, fino a quando non riacquisteranno la credibilità necessaria per evitare il peggio. Purtroppo ci sono solo poche opzioni, nessuna di loro fattibile. Una di queste sono le eurobbligazioni. E 'intenzione di prendere almeno due anni fino a che non può passare e che sta andando essere approvato da un trattato. L'altra opzione è la BCE, chiamata a fare il lavoro sporco. Ma alla BCE costituzionalmente, legalmente, non è permesso di essere un finanziatore sistemico di ultima istanza per gli stati sovrani. La terza opzione è quella di triplicare il EFSF (Fondo europeo di stabilità finanziaria). Ma non sono nemmeno in grado di superare l'estensione attuale della EFSF. In un ipotetico domani i tedeschi oseranno triplicare l'EFSF, che però risulta essere una missione politica pressochè impossibile. Quindi la mia preoccupazione è che l'EFSF sta andando a corto di soldi e allora non ci sarà un prestatore di ultima istanza per antiritorno Italia e Spagna. E questo potrebbe essere fonte di una rottura sistemica in basso della zona euro, con conseguenze finanziarie globali peggio di Lehman.