La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

mercoledì 14 settembre 2011

CAPIRE LA CRISI FINANZIARIA in 6 passi

Interessante (post datato) da un'ottica africana.

La crisi economica vista da studenti (di lingua francese) del CESAG (Centro Africano per la Gestione di Istruzione Superiore)

Istruzioni semplificate in 6 passi per comprendere la crisi finanziaria globale.

Fase 1: La crisi finanziaria degli Stati Uniti nell'agosto del 2007

La crisi iniziata nell'estate del 2007 a ​​causa dei "subprime", mutui apportate alla classe media americana. Normalmente un individuo che vuole comprare un appartamento può prendere in prestito in base allo stipendio e la capacità di rimborso. Inconveniente del sistema: il prestito è proporzionale al salario. Se non si vince molto, non è possibile prendere in prestito un sacco, quindi non si può comprare. Gli americani hanno creato sub-prime: si prende ciò che si vuole (anche se lo stipendio non è molto alto) ma la casa è garanzia. Chiaramente, se non è possibile rimborsare, la banca ottiene la casa e lo
vende. Ma quando i prezzi degli immobili cadono, panico le banche! Scenario classico: una aggiunta mutuatario, la banca decide di vendere la sua casa e tutti recuperati. Ma, come i prezzi delle case è caduto, la banca perde i soldi sulla vendita. E 'la crisi dei mutui subprime: che alcune banche avevano eccessivo affidamento su questo tipo di prestito si sono trovati in una situazione finanziaria critica. E oltre 2 milioni di persone finiscono in rovina gli Stati Uniti, in grado di rimborsare i prestiti.

Fase 2: Tutte le banche sono colpite a causa della cartolarizzazione

Nel tentativo di ridurre il rischio di un nuovo tipo di credito, i banchieri hanno usato cartolarizzazione. Hanno trasformato questi prestiti come il mercato azionario. In particolare, se un individuo prende 1000 €, 1200 € deve rimborsare alla banca con gli interessi. Per guadagnare più soldi in fretta, le banche hanno emesso titoli di debito, vale a dire, un documento che determinano questi 1200 euro. Questi titoli di debito sono negoziati in borsa.

Quali sono i vantaggi per gli acquirenti di questi titoli? Se l'acquirente acquisisce il titolo a 1100 euro, sa che è garanzia di ricevere 1200 euro. Ma dal momento in cui colui che deve ripagare il mutuo per l'acquisto della sua casa non possono pagare, il titolo è senza valore. Sono questi accordi finanziari complessi dietro il calo del mercato azionario, perché tutte le banche straniere, soprattutto europee, si sono resi conto che avevano titoli subprime che erano senza valore. Tutti avevano, ma nessuno sapeva come.

Fase 3: Le banche sono prudenti e non prestano più soldi

Inizialmente, le banche straniere hanno cercato di rassicurare. In Francia, il direttore del BNP ha precedentemente affermato che la banca non era riuscito a fare investimenti a rischio di questo tipo. Qualche giorno più tardi, dopo l'analisi, BNP si rende conto che ha dei subprime. Giovedi ', August 9 maggio 2007, il Bnp ha deciso di congelare la quotazione di tre fondi di investimento. Panico vince poi i mercati, perché nessuno si sente al sicuro. Da lì, le banche diffidare di loro e non vogliono più prestare denaro a vicenda. Questa crisi di fiducia nei mercati interbancari porterà al fallimento di alcune banche, nonostante l'iniezione di miliardi di dollari dalla U. S. Federal Reserve. Tu non capisci? Vai alla fase successiva.

Fase 4: a causa di mancanza di liquidità, alcune banche sono asfissiati nel 2007

Per capire come le banche sono fallite nel 2007, dobbiamo spiegare come il sistema bancario. Quando si prende in prestito 100 000 euro a Societe Generale, aumenta l'offerta di moneta di 100 000 euro. Si crea quindi 100 000 euro. Ma per evitare la biglietteria automatica è fuori controllo (creare denaro senza controllo), Societe Generale deve presentare una parte del denaro creato per conto della Banca centrale europea. Questa è chiamata la "riserva". Se il rapporto di riserva obbligatoria è di 1%, la società deve presentare generale a nome della Banca centrale europea 1 000. Il sistema consente poi la Banca centrale europea per il controllo creazione di moneta.

Spesso le banche non hanno il denaro per fornire credito (il flusso tra il denaro depositato dai risparmiatori e prestato denaro ad altri non è mai equilibrata al tempo T). Così prendono in prestito denaro a un'altra banca per pagare la "riserva" alla BCE, al fine di dare credito al cliente. E 'pratica comune: le banche sono di supporto e prestare denaro a vicenda. Ma quando c'è una crisi di fiducia, l'intero sistema si blocca. Per evitare un collasso generale e fallimenti, la banca centrale "iniettato" miliardi, vale a dire, permette alle banche di ottenere liquidità a basso costo molto.

Nonostante questo, alcune banche si sono trovati soffocati rapidamente: hanno perso ingenti somme con i subprime, e non erano in grado di continuare il loro prestito, perché le altre banche, sospettosi, si rifiutò di prestare denaro per faccia. Molte banche hanno così si sono trovati in situazioni difficili: in Gran Bretagna, Northern Rock è stata nazionalizzata, a pena di estinzione.

Fase 5: Il panico si diffuse ai mercati finanziari nel 2008

La maggior parte degli economisti pensato che il peggio della crisi era finita all'inizio del 2008. Una volta che la crisi dei subprime è identificato, le banche hanno venduto questi titoli di rischio, la crisi finanziaria stava per finire, dopo un ultimo sussulto alla fine del 2007. Ma la crisi è nuovo inizio nel febbraio del 2008 quando le banche hanno smesso di loro conti annuali. Le perdite sono state più del previsto: tra la caduta del settore immobiliare, crisi dei subprime, gli alti e bassi della Borsa, che hanno depresso i prezzi, la perdita di beni ammontano a decine di miliardi di dollari per alcune banche. Questo è il caso di Citibank, che è stata la prima banca globale alla crisi.

Pertanto, la crisi finanziaria era principalmente una crisi bancaria si trasformerà in crollo della borsa. Ogni cattive notizie o resoconti pubblicati di una banca, il titolo del crollo della banca sui mercati finanziari. Le banche hanno perdite enormi, e come nel 2007, lottando per trovare denaro. Vista la crisi, come nel 2007, le banche non sono più fidati e l'influenza sul mercato interbancario. Alcuni istituti di credito hanno quindi visto il loro valore di mercato è caduto in poche settimane. Per esempio, AIG (un certo numero di assicurazione) hanno perso il 45% del suo valore in una settimana e il 79% in un anno. Lehman Brothers, la quarta banca di Wall Street, ha perso il 45% del suo valore in un giorno e il 94% in un anno. Cade mai troppo ripida era stato osservato dall'inizio della crisi del 1929.

Fase 6: Tentativo di salvataggio costa centinaia di miliardi.

Di fronte a quello che sembra essere diffusa fallimento, le banche centrali e governi cercano di aiutare tutte le istituzioni più deboli per evitare il fallimento che avrebbe gravi conseguenze sull'economia reale.

Tre modi per uscire uscire dalla crisi potrebbero essere:

crisi globale
1. Le banche centrali iniettare ulteriore liquidità per queste banche a prendere in prestito. Ma questa soluzione ha dei limiti: la creazione di denaro deve essere strettamente controllato se vi è un rischio molto elevato di inflazione. I prezzi potrebbero salire e accelerare la diffusione della crisi nell'economia reale.

2. Le banche centrali volare in soccorso di alcune banche in proprio ottenendo i titoli ammortizzati come subprime. Questo è ciò che la Fed a marzo per salvare la banca di investimenti Bear Stearns. La banca centrale americana ha recuperato 29 miliardi di asset tossici (ammortizzati e pericoloso) e ha facilitato la ripresa di Bear Stearns da parte di un'altra banca JP Morgan. Ancora una volta, questa soluzione ha dei limiti. La Fed non può cancellare un singolo costo di miliardi di perdite per ciascuna banca in difficoltà.

3. Il governo americano sta cercando di salvare alcune istituzioni per evitare un collasso del sistema bancario. Per esempio, Freddie Mac e Fannie Mae, due giganti dei mutui americani, sono stati posti sotto l'autorità del governo. La U. S. Tesoro spenderà 200 miliardi dollari per salvare queste istituzioni. Ma il governo degli Stati Uniti non è possibile salvare tutte le banche in difficoltà: in primo luogo, perché costa miliardi di dollari ai contribuenti, e in secondo luogo perché darebbe un segnale molto brutto ai mercati finanziari, che potrebbero beneficiare di stampa l'impunità certo. Perché ripulire il sistema se gli stati sono disposti ad aiutare tutti a costare centinaia di miliardi di dollari? Ecco perché la U. S. Tesoro ha rifiutato di venire in soccorso di Lehman Brothers, che ha fatto bancarotta. E adesso? Molte banche si trovano in situazioni difficili. Il governo americano sta cercando di convincere il Congresso ad approvare un piano di salvataggio di 700 miliardi. I mercati finanziari sono ancora volatili, la fiducia non è tornata. Tutto questo influenzerà l'economia reale in Francia e in Europa: le banche saranno più rigorose le condizioni di prestito per gli individui (mutui per la casa sono più difficili da ottenere) e imprese (investimenti rallenterà). Capitalismo finanziario conosce dunque una delle crisi più grave dal crollo del 1929 del mercato azionario.


Questa crisi colpisce per la sua velocità e la sequenza: la crisi immobiliare statunitense trasformata in crisi finanziaria e bancaria, si porta a una crisi economica globale, con rischi di recessione negli Stati Uniti, Europa e altrove. Segno che la crisi è grave, la crescita francese dovrebbe essere solo l'1% nel 2008, e le cifre della disoccupazione sono molto cattivi nel mese di agosto: ci sono tra 30.000 e 40.000 in cerca di lavoro e altro ancora. Non a partire dal 1993 per trovare un aumento brutale della disoccupazione in Francia. fonte