La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

giovedì 28 luglio 2011

Unicredit - Un'altra Lehman Brothers ? (post "datato"... che fa riflettere!)

Ecco qui un post che "può" far  fischiare le orecchie.
Sa di "gufaggine" per il "nostro gigante finanziario ed indirettamente anche per l'Italia". Ma gli argomenti di riferimento sono ancora d'attualità.

Un ex manager del colosso bancario italiano in qualità di “Risk Manager di UniCredit Bank Ireland” nel suo Blog scrive: ***Nel settembre 2007, quattordici mesi prima del salvataggio delle banche irlandesi, mi sono
dimesso dalla mia posizione di Risk Manager di UniCredit Bank Ireland. L'ho fatto per non incriminare me stesso, trascorrendo poi gli ultimi tre anni in cerca di giustizia.***

Il 23 febbraio 2010 poi, ho avuto la fortuna di vedere il senatore David Norris sollevare la questione nel Seanad Eireann (il Senato irlandese), e richiedere una risposta dal Ministro delle Finanze, Brian Lenihan. Concluso dal senatore Norris Affermando che:
"... Non c'è responsabilità ministeriale in materia. Questa è una cosa seria che è stata grossolanamente segnalata all'Autorità di Vigilanza. Un uomo ha perso il suo lavoro come Egli onorevolmente ha dimostrato. Il grado di violazione è di molto superiore. Questo è un disastro. Se non siamo preparati ad affrontare il problema e indagare quando è stato posto davanti alla Camera, non c'è assolutamente alcuna speranza per il sistema finanziario e la sua reputazione in tutto il mondo...” http://debates.oireachtas.ie/seanad/2010/02/23/00012.asp

"UniCredit come concausa della crisi finanziaria irlandese" - Richiesta Vice Dr. Martin Graf, presidente terzo luogo, il Parlamento della Repubblica d'Austria, 23 Dicembre '10, http://www.parlament...341/index.shtml

Pensa Mr. Draghi, governatore della Banca d'Italia, nel suo cortile di casa, quando dice sul Financial Times: ". Potremmo facilmente attraversare la linea e perdere tutto quello che abbiamo"
www.FT.com/Draghi C'è già un segreto di Pulcinella che la più grande banca italiana, UniCredit, è una bomba a orologeria: "In questa crisi del debito globale, abbiamo sentito diverse nuove nozioni: Troppo grande per fallire (AIG) e troppo grande per Bail (Spagna) e ora mi vorrei aggiungere un altro -. Too Big di Menzione E per quella categoria mi piacerebbe assegnare come suo membro fondatore ... Unicredit Unicredit è un'istituzione che non viene mai menzionato, perché è relativo SO grande per la sua nazione genitori che i loro destini siamo una cosa sola ". http://golemxiv-credo.blogspot.com/2010/12/dominoes-falling-from-east.html
Questo blogger è un noto produttore di documentari della BBC: http://www.debtgeneration.org/author.html In un recente articolo Golem ha scritto: "Unicredit - Un' altra Lehman Brothers? Come ho scritto prima, Unicredit Bank Austria possiede, come la più grande presenza occidentale bancaria in Europa orientale. Mi chiedevo a http://translate.google.it/translate?hl=it&langpair=de|it&u=http://www.wertpapier-forum.de/topic/34315-unicredit-another-lehman-brothers/ se UniCredit non potrebbe essere in procinto di terminare un treno carico di debiti da Bank Austria, come pure dalla sua società di investimenti negli Stati Uniti (Pioneer Global Asset Management, Pioneer Alternative Investment e Vanderbilt Capital Advisers).
Quindi è d'interesse che secondo http://translate.google.it/translate?hl=it&langpair=de|it&u=http://www.wertpapier-forum.de/topic/34315-unicredit-another-lehman-brothers/ parte del motivo per il downgrade di Nomura per UniCredit, che a causa delle preoccupazioni circa l'espansione di UniCredit ad Est e le perdite in cui potrebbe venire da queste operazioni.
E questo, unito al parere precedente, fa pensare che UniCredit ora voglia svendere Pioneer, che ha usato per essere parte importante della sua indagine al business "cartolarizzare vacca da mungere."

In pratica sto suggerendo che forse vale la pena di tener d'occhio UniCredit in materia di finanziamenti a breve termine e successivi problemi di liquidità per il futuro.
Sono solo le prime fasi iniziali, niente di troppo serio, ma viviamo in tempi in cui un'infezione febbrile può diffondersi rapidamente e nel modo più allarmante. Quando i problemi eruttano, possono essere nascosti o possono improvvisamente esser messi in quarantena.
Penso che UniCredit sarà una grande protagonista del nostro notiziario nei prossimi mesi, così come la
stessa Italia ". http://translate.google.it/translate?hl=it&langpair=de|it&u=http://www.wertpapier-forum.de/topic/34315-unicredit-another-lehman-brothers/
Se il governatore Draghi come prova dei segreti nascosti riferita ad UniCredit, grazie allo sciatto (smemorato) regolatore irlandese, dovrebbe essere interessato come segue:
"Ancora in attesa per la verità dal regolatore - UniCredit inadempienza agli obblighi di liquidità nel 2007. Matteo Elderfield annuisce. L'interconnessione di disfunzionalità bancaria ...." rivista villaggio, 18 dicembre '10.http://translate.google.it/translate?hl=it&langpair=de|it&u=http://www.wertpapier-forum.de/topic/34315-unicredit-another-lehman-brothers/

Saluti da Dublino,