La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

martedì 19 luglio 2011

Crisi del debito sovrano si sta avvicinando al CDS tramite il nocciolo duro d'Europa

La zona più in forma del Vecchio Continente non è sfuggita alla pandemia del debito sovrano che ormai infuria nella periferia. Il costo dei CDS sono aumentati da 9 a 6 punti per la Francia e la Germania mostrano che questi paesi non sono esenti dalla cupidigia dei mercati . La crisi dell'euro sta raggiungendo l'apice insostenibile in quanto assume la qualità di titoli spazzatura in Grecia, Irlanda e Portogallo, paesi dichiarati insolventi. L'incertezza che serpeggia in Spagna ed in Italia può aumentare ulteriormente la pressione finanziaria, limitando gravemente il credito e i flussi di pagamento.
La diffusione imminente sia per la Francia che per la Germania riflette una crisi
finanziaria alla Frankenstein che è totale e che interessa oramai tutta l'area dell'euro . Il fallimento dei leader europei per evitare l'infezione e fermare la pandemia mostra quanto poco questa crisi è stata ponderata fin dall'inizio, dominata dall'egemonia trionfante che tutto andava bene e che ogni battuta d'arresto sarebbe stato temporaneo. Questa volta, l'uragano si fa sentire al di là del confine francese (Italia), che dimostra come questo indica che il collasso finanziario è completo.
I leader europei terranno un vertice speciale in questa settimana in un altro tentativo di contenere la crisi, dato che i test di solvibilità hanno dimostrato una farsa, non considerando il costo crescente del debito attraverso CDS ed i mezzi di limitazione per l'economia nel mondo. Progettati per calmare i mercati, questi test gli hanno fatto arrabbiare ancora di più, perché il rischio default è inevitabile e non c'è stata alcuna volontà politica per la ristrutturazione del debito . Si è meno disposti a determinare il debito odioso e riconoscere che una parte di quel debito non ne vale la pena di pagarlo .

In Grecia in cinque anni i CD saltato 92 punti base ieri, a 2507 punti (25,07 per cento). L'Irlanda sono aumentati di 47 punti base, al 1181, l'Italia un aumento di 20 punti a 326 e in Portogallo è salito 54 punti a 1.200. Ogni punto base su un trasferimento di credito tramite CDS per proteggere il 10 milioni di euro di debito per cinque anni, si impegna a pagare 1.000 dollari l'anno. Ciò indica che la Grecia è tenuto a pagare € 2.500.000 l'anno (di interesse) per ciascun credito 10 milioni di euro . Si noti che nel caso di CDS a due anni (vedi grafico), il costo è del 35 per cento. Questo è possibile? E' sostenibile?. Niente affatto! E' semplicemente un sistema abusivo, corrotto e usuraio, creato dal genio della finanza che ha preso il vuoto e l'ignoranza del mondo, con la complicità dei mercati.

La confusione nella zona euro ha immerso i paesi nella più totale instabilità. Tre anni di calci in avanti con la questione senza volto comincia a passare senza un qualche disegno di legge. In questi tre anni miliardi di euro hanno sostituito miliardi di euro buoni e cattivi, causando gravi danni a governi ed ai contribuenti. I requisiti di maggiore integrazione economica, la politica fiscale sta diventando sempre più distante e il rifiuto di ristrutturare il debito e riconoscere il debito odioso stanno portando a forti crisi bancarie, una maggiore volatilità e unisce il panico e la rottura finale dell'unione monetaria. Solo una strategia di unità politica fiscale potrà salvare in questo momento l'Europa.
La crisi del debito sovrano sta trascinando il sistema finanziario al collasso, come un mostro di Frankenstein, le mostruosità finanziaria del CDS sono fuori controllo. fonte