La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

domenica 8 maggio 2011

INVESTIMENTI...quali operazioni compiere quando il prezzo di un titolo scende.

(prima parte)
Di norma nell'investire ci sono alcune verità universali. Una di loro è che ad un certo punto, il prezzo cadrà. Ci sono ragioni per cui una miriade di prezzi di un titolo cade e tocca a noi investitori determinarne la causa. Con l'identificazione del perché il prezzo è caduto, dobbiamo decidere se è il momento di vendere la nostra posizione azionaria o se la caduta del prezzo rappresenta un'opportunità d'acquisto di quote aggiuntive. La chiave non è né di reagire ogni volta che un titolo che si possiede cade, né di diventare così emotivamente legati ad un investimento qualunque sia la notizia sul medesimo.

La chiave: I fondamenti dell'investimento.
La decisione di vendere uno stock dovrebbe essere simile alla decisione di acquistare uno
stock. Ma il prezzo pagato per un titolo deve essere messo da parte al momento di decidere se è il momento di vendere. La decisione di vendere dovrebbe concentrarsi sulle prospettive future di una società e sui suoi fondamentali rispetto al prezzo corrente. Se i motivi per l'acquisto della società, cioè, i suoi fondamentali non sono cambiati, non ci può essere alcuna ragione per vendere. Molti investitori perdono di vista questo elemento e permettono alle loro emozioni di condizionare le loro decisioni per vendere i titoli. La chiave consiste nel capire ciò che sta guidando il prezzo del titolo che ti interessa. Se non sono in grado di identificare il motivo per cui il prezzo del titolo è in calo, forse è meglio uscire dalla posizione.

La debolezza dei mercati.
La debolezza del mercato azionario globale, di per sé, non è mai una buona ragione per vendere i propri stock. Con i mercati in ascesa o in caduta, la storia ha dimostrato che nel lungo periodo un portafoglio ben diversificato di azioni non solo genera un rendimento positivo, ma fornisce anche le migliori opportunità per un rendimento superiore al tasso di inflazione. E' importante mantenere il nostro orizzonte d'investimento per investitori di lungo termine e non si dovrebbe mai essere scoraggiati dal declino del breve termine.
Uno degli obiettivi principali di qualsiasi strategia di investimento azionario è di ottenere rendimenti superiori a quelli del mercato globale per un dato livello di rischio. La maggior parte del nostro portfolio dovrebbe reagire alle mosse di mercato in uno schema coerente. Ulteriori indagini sono giustificate se il movimento del prezzo di un titolo improvvisamente inizia a deviare dalla sua relazione passata con il mercato azionario o di un indice collegato. Anche se la società sembra essere nelle stesse condizioni come lo era quando è stato acquistato, un prezzo di un titolo in ritardo rispetto al mercato azionario globale, può significare che c'è un gruppo di investitori che credono che i fondamentali del titolo sono cambiati. In questa situazione, si potrebbe considerare di liquidare la propria posizione, invece che aspettare le informazioni per giustificarne il cambiamento.

Proprio come il mercato nel suo complesso può influire sul prezzo di uno stock individuale, può succedere anche per cause inerenti al settore in cui l'impresa opera. Una recessione in un magazzino può essere attribuita alla natura ciclica della sua industria, per una tendenza a lungo termine, per la debolezza strutturale del suo settore, per problemi di regolamentazione del governo del settore, o anche per responsabilità che attendono il settore.

I prezzi delle azioni e i cicli industriali
Tutte le industrie, in qualche misura, hanno un modello al loro movimento. La maggior parte delle industrie seguono un andamento stagionale, con vendite più forti in una certa parte dell'anno. I cicli economici sono ancora più evidenti e più durevoli. Alcune industrie si muovono in tandem con l'economia, in aumento quando l'economia si espande, in caduta quando l'economia si contrae, a differenza di altri invece che sono anticiclici, nel senso che si muovono in direzione opposta a quella dell'economia nel suo complesso. Fattori come i tassi di interesse, i livelli di produzione, i costi dei materiali, i costi e la disponibilità di lavoro, e la fiducia dei consumatori possono variare nel corso di un ciclo economico e per le industrie avremo un impatto diverso a seconda del settore.
Non importa quale sia il ciclo. Non si deve vendere un investimento azionario solo perché la sua industria è entrata in parte nel declino di un ciclo. Per considerarsi un investitore di lungo termine, si deve essere consapevoli di eventuali comportamenti ciclici dell'industria di un titolo prima di acquistarlo e si dovrebbe essere pronti nel tenere d'occhio i vari movimenti del ciclo, magari aggiungendo ad una posizione ai minimi ciclici.

I cambiamenti strutturali in un settore
Ci sono momenti in cui un declino dell'industria globale segna un momento per vendere le vostre azioni. Un esempio del genere comporta cambiamenti strutturali nel settore. Considerazioni strutturali, come suggerisce il nome, colpiscono il cuore stesso del settore e in ultima analisi, in grado di determinare il fallimento o la sua sopravvivenza. I cambiamenti strutturali possono essere causati da diversi fattori, inclusa la tecnologia e la concorrenza.

Le modifiche regolamentari.
Per gli investitori, la preoccupazione principale dovrebbe ruotare intorno alle modifiche regolamentari che potrebbero provenire dal governo statale o da quello locale. Si deve essere consapevoli quando i passi del governo vogliono imporre regole su un settore in precedenza non regolamentato, o su modifiche delle normative. Se il regolamento impone costi aggiuntivi per le imprese del settore, allora l'impatto sarà probabilmente negativo. D'altra parte, se alcune disposizioni sono state aggiunte per modificare i costi di ingresso nel settore, rivelandosi sufficientemente elevati da limitare potenziali concorrenti, nel qual caso le imprese esistenti che sono in grado di operare con le nuove regole possono beneficiare della mancanza di concorrenza.

Le imputazioni di responsabilità dell'industria
Non si dovrebbe subito vendere un titolo solo perché l'industria si trova improvvisamente di fronte ad un'azione legale. Bisognerebbe invece fare un certo lavoro per cercare di determinare la validità della faccenda così come definire (nel limite del possibile) l'impatto finale che si potrebbe avere sull'azienda per quel settore. La percezione degli investitori è importante, quindi non si dovrebbe perdere di vista la reazione del mercato, in base al contenzioso in essere..... fonte ...(segue seconda parte)