La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

giovedì 19 maggio 2011

Anche la Svizzera rallenta...

L'indice delle aspettative del Zentrum für Europäische Wirtschaftsforschung (ZEW) determina quali sono le aspettative degli investitori istituzionali e degli analisti nei confronti dell'economia svizzera.  Si tratta di un indicatore chiave che misura le condizioni operative e lo stato di salute economica del paese elvetico. 

CH / Credit Suisse indicatore ZEW: A maggio -11,5 (+8,8 VM) 


L'aspettativa di economisti e analisti per il resto dell'economia svizzera nei prossimi sei
mesi si è deteriorato in maggio. Il Credit Suisse (CS) e il Centro per la ricerca economica europea (ZEW) indicatore ha raggiunto un valore calcolato nel mese di riferimento da -11,5 a +8,8 punti nel mese precedente.
Il decremento di 20,3 punti riflettono l'aspettativa di un'economia che indebolirà lo slancio per i prossimi sei mesi rispetto agli attuali livelli. Il Credit Suisse indicatore ZEW è derivato da saldi di "miglioramento" e "deterioramento" (11,4 meno 22,9 è -11,5).
Va osservato, tuttavia, che la valutazione delle attuali condizioni economiche sono ancora ad un livello molto alto. Nel mese di maggio, il saldo rilevante è incrementato di ulteriori 6,8 punti a 68,6 punti.
Aspettative di inflazione sono state relative in maggio, dopo i forti aumenti in modo significativo nei mesi precedenti. La percentuale di intervistati che si aspettano di vedere nei prossimi 6 mesi, un aumento dell'inflazione, è diminuito di 25,1 punti percentuali al 51,4%. D'altra parte, ora il 40,0% degli intervistati (19,4 per cento) ritengono che l'inflazione continuerà nel prossimo semestre negli attuali livelli bassi. Una minoranza del 8,6% (+5,7 punti percentuali) vede una riduzione del tasso di inflazione probabile.
Gli esperti intervistati sono del parere che svalutare il franco svizzero nei confronti dell'euro, la U. S. dollaro e la sterlina. 42,9% (+10,5 punti percentuali) degli esperti prevede che il franco si deprezzarsi nei confronti dell'euro, in valore rispetto al dollaro, anche aspettarsi 45,7% (+16,3 punti percentuali) con una valutazione più bassa nel prossimo semestre.

L'indagine è stata condotta tra il 10 e 16 maggio 2011, ed hanno preso parte 69 analisti. 

fonte