La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

martedì 12 aprile 2011

Schiacciasassi tedesco in... frenata.


Lo ZEW (indicatore economico tedesco) viene ottenuto da un'indagine condotta presso circa 350 investitori istituzionali ed analisti tedeschi. 

E' un indicatore chiave per l'economia tedesca e dall'ultimo dato delle ore 11,00 di oggi 12/04/2011 segna un marcato decadimento del sentiment di fiducia. Ad aprile l'indice s'è attestato a 7,6 punti, mentre il consenso era a 12 punti dai 14,1 di marzo. Anche il rullo compressore tedesco segna il passo con un probabile trascinamento per inerzia delle altre economie europee. Che sia la politica della Merkel a tirare i remi in barca? O è l'onda lunga della situazione mondiale (terremoto giapponese compreso) a scalfire quell'argine di ottimismo che finora aveva segnato
l'economia tedesca?

Due sono i fattori che possono avere portato al declino dell'indice!
- In primo luogo, alla luce del boom economico prevalente e delle possibilità di ulteriore miglioramento, sembra che ci sia un rallentamento.
- Altro motivo deducibile... gli esperti sottolineano che i rischi per l'economia mondiale, dovute agli eventi in Giappone e nel mondo arabo, sono aumentati notevolmente. Con la crisi del debito europeo ancora irrisolta, i rischi maggiori provengono dall'estero, anche per una possibile  penuria di petrolio a causa delle crescenti tensioni nel mondo arabo. In questi casi la politica economica dovrebbe rimanere su un percorso di consolidamento ed adoperarsi per il miglioramento del meccanismo di stabilizzazione europea e non deteriorarsi a causa di campanilismi ingiustificati con dubbie prospettive di coesione.