La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

martedì 12 aprile 2011

Ricomincia la guerra...?!?!


Mi riferisco alla guerra del RATING.
(ASCA) Fitch ha rivisto al ribasso le prospettive sul debito della Cina in valuta nazionale, oggi ad 'AA-', da 'stabili' a 'negative'. La decisione e' stata adottata sulla scia delle preoccupazioni su un potenziale enorme incremento del credito facile con un potenziale destabilizzante per l'economia di Pechino. Il downgrade e' stato deciso nonostante la Cina detenga le piu' grandi riserve del mondo in valute estere, pari a circa 2.800 miliardi di dollari, secondo Fitch, che la rende quasi invulnerabile agli shock esterni. Ma, sottolinea l'agenzia, ''la forte crescita del credito, il rapido incremento dei prezzi immobiliari e la recente emersione di pressioni inflazionistiche hanno aumentato i rischi per la stabilita' macrofinanziaria''.

Già in un mio vecchio post Avevate dei dubbi.???? avevo fatto notare la guerra di giudizi in
atto, riferita all'imparzialità del “rating”. 

Tutto questo mentre a Washington oggi il deficit pubblico Usa si attesta a 188 miliardi di dollari a marzo. Lo rende noto il Tesoro.
Nella prima meta' del 2011 il deficit pubblico complessivo e' al livello record di 829 miliardi di dollari, il 16% in più rispetto ai 717 miliardi di dollari dello stesso periodo del 2010.

Anche per questo motivo il downgrade di Fitch verso la Cina mi suona sospetto, considerando che il gigante asiatico detiene assieme al Giappone la maggior quantità del debito USA.

Alcuni dati economici USA di oggi che fanno un pò pensare:

-Indice IBD/TIPP sull'ottimismo economico misura il livello di fiducia del consumatore e il suo ottimismo in relazione all'economia. Precedente 43...previsto 45.....attuale 40,80
 Si tratta di un indicatore chiave, in grado di anticipare la spesa dei consumatori, che rappresenta una quota fondamentale nell'attività economica totale.
Questo report, pubblicato da IBD e TIPP, si basa su un'indagine che coinvolge circa 900 consumatori. Qualsiasi dato superiore al 50 indica ottimismo, mentre un dato inferiore 50 indica pessimismo.
-Dichiarazione Budget Mensile... precedente -222,50B...previsione-157,50B... attuale -188,20B   La Dichiarazione Mensile sul Budget (noto anche come Budget del Tesoro) misura la differenza di valore tra le entrate del governo federale e di spesa nel corso di un dato mese (il reddito netto delle spese).
Un dato negativo segnala un deficit di bilancio, mentre un dato positivo indica un'eccedenza.