La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

lunedì 7 marzo 2011

Marzo DECISIVO..per il debito pubblico europeo.!?

La pubblicazione del metodo per "testare" le banche europee ed il vertice dei capi di Stato e di governo dell'Unione europea, che si riuniranno nel mese di marzo, potrebbero segnare una svolta nella crisi del debito. Eppure lo scetticismo è in continua crescita nei mercati finanziari e questo mese infatti potrebbe essere decisivo per il mercato del debito nell'area dell'euro. La prospettiva del vertice UE alla fine del mese e il lancio del test di resistenza nelle banche europee, hanno contribuito a dare qualche sollievo ai mercati all'inizio di quest'anno. Ma la pazienza tra gli operatori nelle ultime settimane è scemata parecchio, tanto più che l'avversione al rischio è tornato in
maniera piuttosto forte.
Il dispositivo per una risoluzione della crisi del debito è 'l'elemento sul quale le aspettative dei partecipanti al mercato contano di più.
Le misure prese dopo la crisi scoppiata in Grecia sono considerate insufficienti per evitare un contagio ad altri paesi dell'area dell'euro. Se oggi il principio di raddoppiare la capacità effettiva di stabilità (Fondo FESF) è acquisito, il dibattito continua sul suo ruolo della sua attuazione. La Bundesbank ha recentemente contestato il fondo che sostituirebbe la Banca centrale europea (BCE) nell'acquistare obbligazioni sul mercato secondario. Due incontri importanti sono all'ordine del giorno: quello dei capi di Stato e di Governo in data 11 marzo e il Consiglio europeo del 24 e 25 marzo. "L'esito degli attuali negoziati per i meccanismi di sostegno al consolidamento della zona euro potrebbe essere deludente”... avverte il team di Citigroup. I nostri economisti sono scettici circa l'emergere di un accordo al vertice dell'11 marzo, data la divergenza di opinioni."

Alcuni operatori sono sempre più propensi nel credere che presto Lisbona dovrà cercare l'aiuto dei suoi partner. L'analisi degli analisti mostra in particolare che il costo del finanziamento in Portogallo di oggi è il 3% sopra la sua media storica. "Dato che la fiducia del mercato è lungi dall'essere euforica, il punto di non ritorno potrebbe essere prossimo». Lo dice Robert Crossley,  analista di Citigroup. La palla comunque è completamente in mano alla politica. Spunti da... (LesEchos ).

Notizia di fine settimana scorsa:
-Fitch ha peggiorato l’outlook sul debito spagnolo a “negativo” da “stabile” sui timori di un peggioramento dell’economia iberica, confermando però il rating a “AA+”.

Notizia di oggi: 
-Moody's ha tagliato il rating della Grecia da "Ba1" a B1". L'outlook è negativo, ciò vuol dire che Moody's non esclude un ulteriore downgrade.

Sarà un'altra manovra ad orologeria delle "tre sorelle del rating"?