La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

martedì 15 marzo 2011

Il dubbio....e la sicurezza.

C'era una volta.....la garanzia sulla sicurezza nucleare.

Dopo la catastrofe nipponica d'inaudita violenza, il discorso sul nucleare resta un dilemma per tutti. Tanto i paesi hanno bisogno di energia svincolata dal petrolio, quanto la scelta sull'alternativa diventa d'attualità. All'improvviso questi fenomeni c'hanno messo di fronte la cruda realtà dell'impossibilità umana, nell'agire tempestivamente davanti a cotanta energia sprigionata dalla natura. All'improvviso sembrano svanire tutte le garanzie di sicurezza che l'intelligenza dell'uomo può mettere in campo nello scongiurare possibili eventi pericolosi.
In Germania, dopo Fukushima, Angela Merkel ha deciso di far chiudere "subito" le due
centrali più vecchie in Assia e nel Baden-Wuettemberg, sull'onda di timori emotivi per quello che è successo in Giappone.
schema centrale di Belene
Altri paesi sono in preallarme nell'eventualità che queste garanzie sulla sicurezza, potrebbero venire meno in futuro. In Bulgaria, il ministro dell'economia e dell'energia Traycho Traykov ha deciso di chiedere chiarimenti e garanzie sulla sicurezza per il nuovo reattore tipo B-466, per la centrale nucleare di Belene nel nord del paese, sia al fabbricante che all’agenzia internazionale dell’energia atomica. Si sa che la tecnologia adottata per questa centrale è piuttosto obsoleta, in quanto riferita al 1992, con interventi per successive modifiche. Da qui il timore di carenza sulla sicurezza che tutti ormai invocano alla luce dei fatti. E in Italia? Come al solito l'Italia è tra il fare e disfare, preoccupandosi troppo o troppo poco. Dopo Fukushima  mi auguro che qualunque decisione venga presa, tenga conto che il bene economico deve dare serenità all'individuo e che il diritto all'esistenza sia prioritario davanti ogni qualsivoglia esigenza.

Belene (Bulgaria) centrale in costruzione