La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

lunedì 14 febbraio 2011

Nonostante i tumulti...l'Africa cerca l'UNIONE MONETARIA.


Torna d'attualità la moneta unica africana.
E' di venerdì scorso la dichiarazione del Governatore Mallam Sanusi Lamido Sanusi della Central Bank of Nigeria (CBN), che ha espresso ottimismo per gli sforzi dell'Africa occidentale nell'attuazione di un futuro accorpamento monetario denominato (WAMZ) West African Monetary Zone, cioè nell'adozione di una moneta unica prevista entro la fine del 2015.

Ha sottolineato che le ultime battute d'arresto per l'adozione della moneta comune, sono state causate dagli effetti della recente crisi finanziaria globale, che hanno peggiorato le prestazioni fiscali e causato perdita di gettito economico dei paesi coinvolti nell'unione.. Essa è stata anche la causa del declino nelle loro riserve ed il conseguente indebolimento
delle loro valute locali rispetto al dollaro USA.

Anche il rispetto complessivo dei criteri di convergenza macro-economica è peggiorata ultimamente, evidenziando nei paesi aderenti, i mancati criteri sul tasso d'inflazione ad una cifra, con l'esclusione di sovvenzioni del deficit fiscale.

Tuttavia, ha continuato il governatore, il progetto WAMZ ha registrato significativi progressi attraverso l'aggiornamento continuo dei sistemi di pagamento, e l'adesione della Liberia per la zona e l'integrazione dei mercati finanziari. E' sott'inteso che anche le sfide dell'aggiustamento generalizzato delle finanze pubbliche, il commercio e lo sviluppo del settore finanziario dovevano essere risolte per spianare la strada all'introduzione della moneta unica!


Nel frattempo, l'Istituto monetario occidentale (Wami) (Istituto preposto alla preparazione verso la creazione della Banca centrale dell'Africa occidentale (WACB), e l'avvio di un'unione monetaria fra i paesi dell'Africa occidentale (WAMZ).ha messo nel suo bilancio per il 2011 un totale di circa 30 milioni di dollari, con un incremento di circa il 69% rispetto ai 17,8 milioni dollari stanziati per il 2010.

Il Governatore poi, in riferimento ai ritardi nel decollo della moneta comune, ha sottolineato la necessità di intensificare la volontà politica nel guidare il processo d'integrazione ad una conclusione logica.


Gli obiettivi del West African Monetary Zone sono, tra le altre cose, mantenere i prezzi stabili, sistemare le finanze pubbliche ottimizzando le condizioni monetarie, nonché normalizzare la bilancia dei pagamenti per gli stati membri con l'obiettivo fondamentale di creare un'unione monetaria. (AllAfrica.com)

West African Monetary Zone