La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

martedì 11 gennaio 2011

Obiettivo Africa....perchè investire...?

Ci sono diverse ragioni per cui gli investitori possono essere bullish su un investimento in Africa, tra cui il grande potenziale di crescita e l'abbondanza  delle risorse naturali ivi esistenti.

-1° grande potenziale di crescita: Il continente contiene il 15% della popolazione mondiale, il 20% della sua massa terrestre. La crescita economica in Africa sub-sahariana ha registrato una media del 6% dal 2004.

-2° Ricchezza di risorse: l'Africa ha una concentrazione molto alta dei mondi risorse naturali, di cui 40% delle riserve in oro del mondo e il 30% delle riserve di minerali.

-3° La domanda dalla Cina: le esportazioni verso la Cina sono aumentate del 40% dal 2002. La Cina è stata anche una sorta di creditore per molti paesi africani, fornendo prestiti e sostegno finanziario ai paesi in difficoltà. bisogno della Cina per il rame dello Zambia, il petrolio nigeriano, legname della Tanzania, e platino sudafricano aumenteranno solo se la sua economia supererà quella degli Stati Uniti, come molti analisti ipotizzano.

-4° La migliorata stabilità: i dati mostrano che molti paesi dell'Africa sub-sahariana sono emersi da frequente instabilità economica e politica, forse nessuno però così chiaramente come il Ghana.


-5° Redditività: Le imprese di questi paesi emergenti sono altamente redditizi, che in parte, può essere attribuito al basso costo del lavoro e ad un miglioramento dell'efficienza operativa. Il rendimento medio annuo sul capitale delle società esaminate in un recente studio di Harvard è stata del 65% al 70% superiore a quello di società comparabili in Cina , India , Indonesia e Vietnam.


-6°  Bassa correlazione con i mercati sviluppati: i mercati azionari africani hanno una debole correlazione con altri importanti indici internazionali, il che significa che gli investimenti in Africa potrebbero offrire vantaggi di riduzione dei rischi di portafoglio degli investitori. Anche in Africa, la correlazione tra mercati azionari di paesi diversi è molto basso, aumentando così le possibilità di diversificazione all'interno della regione stessa. (source ETF db The Guide  )


Da tener presente inoltre che l’indice SGI PAN AFRICA (indice Benchmark) viene rivisto ogni sei mesi (fine giugno e dicembre) al fine di tenere conto dei cambiamenti che impattano ogni azione dell’universo eleggibile dell’indice.
La ripartizione geografica viene rivista secondo dei criteri di volume, di liquidità e di rappresentatività. Questi vincoli fanno in modo che esita una possibilità che una zona geografica rappresenti più di un terzo dell'indice e una zona (o entrambe le altre due) si trovi/no sottoponderata/e a causa di un numero insufficiente di azioni eleggibili. Una sola zona non potrà tuttavia rappresentare meno del 25% della capitalizzazione totale dell'indice, né eccedere il 50%. Negli ultimi 10 anni gli investimenti esteri in Africa  sono cresciuti in maniera esponenziale arrivando addirittura al 300% circa e questo trend sembra destinato a proseguire.