La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

mercoledì 5 gennaio 2011

L'Europa vista da Roubini..!

In Europa, secondo il parere del noto economista Roubini sia la Germania che la BCE non stanno portando avanti delle politiche coerenti per il ripristino di una crescita sostenuta e consistente, nella zona periferica della moneta unica. Per evitare una recessione persistente e distruttiva dell'eurozona, le riforme fiscali e strutturali imposte dal vincolo, dovrebbero essere accompagnate anche da politiche adeguate, onde ripristinare la
crescita e prevenire una dinamica viziosa del debito. La Banca Centrale Europea dovrebbe allentare la politica monetaria al fine di indebolire il valore dell'euro e favorire la crescita dei paesi periferici. La Germania inoltre dovrebbe temporaneamente tagliare le tasse piuttosto (come è previsto) che aumentarle, al fine di incrementare il reddito disponibile e stimolare la domanda tedesca per prodotti e i servizi della zona periferica. La politica monetaria così stretta della BCE e le minacciate manovre fiscali della Germania, mettono in crisi i paesi periferici, che in questo modo sono destinati verso un adeguamento deflazionistico distruttivo, con pericolo di recessione, d'insolvenza e di eventuali inadempienze con velate possibilità anche di uscire dall'euro. Certo il pessimismo dell'economista (come ha dimostrano in passato) è conosciuto ed apprezzato, però credo che non tutto sia così catastrofico, almeno lo spero.