La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

domenica 2 gennaio 2011

La previsione consapevole...!!

consigli utili
Chiunque lavori nel campo finanziario, s'imbatte spesso in previsioni futuristiche dei mercati, e si trova ad ascoltar pareri di analisti e professori di economia, rischiando di sentire diatribe (più o meno ottimistiche o pessimistiche) basate sopratutto sulla fiducia o sfiducia di chi sta parlando. Purtroppo, il probo investitore, troppo spesso ascolta queste "previsioni" su stampa o TV, dando molto più peso di quanto dovrebbe, restando affascinato dal "guru" di turno. Ci sono alcune cose che chi investe dovrebbe tenere a mente quando si incontrano
queste persone con la previsione in tasca "tutto compreso"! Ogni volta che ci si trova a leggere (o guardare) qualcuno che ti dice dove andranno i mercati, si deve tener presente alcuni fattori: -1°Nessuno sa veramente cosa accadrà domani. Qualsiasi previsione è, nella migliore delle ipotesi, un'ipotesi plausibile. -2° Tutti i pronostici diventano immediatamente vecchi, "sempre" soggetti ad ulteriori revisioni. Le condizioni cambiano, i nuovi dati vengono rilasciati con lo svolgersi degli eventi e la previsione di ieri può essere annullata con un comunicato stampa del giorno dopo. -3° Alcuni "guru" sono in stand by nelle loro previsioni per convinzione politica, nonostante il mercato vada in senso opposto, sperando di essere esaurienti nel dimostrare il loro concetto. A proposito di quest'ultimi, Ned Davis (famoso consulente finanziario indipendente) chiamò questi attegiamenti come la maledizione di "essere nel giusto, piuttosto che pensare a far soldi". Ci sono solo due tipi di previsioni che hanno un certo valore per gli investitori: il primo è su base probabilistica, l'altro è basato sul rischio. Nessuno conosce il futuro, tutto è soggetto a revisione e non deve essere preso come se fosse verità assoluta. Certe valutazioni previsionali sono in genere basate su paragoni storici di mercati precedenti, con caratteristiche molto simili, considerando quelle variabili che più si allineano con il mercato odierno. Spunti estrappolati da (TheStreet).