La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

lunedì 17 gennaio 2011

CINA in rotta.... per il dollaro USA.

Il presidente cinese Hu Jintao è in rotta di collisione con gli Stati Uniti a pochi giorni dalla visita di Stato a Washington. In un'intervista al Wall Street Journal ed il Washington Post, il presidente del gigante asiatico, ha criticato aspramente la strategia della Federal Reserve, spiegando come il dollaro abbia dominato un sistema monetario globale ormai obsoleto. Inoltre, con un chiaro messaggio da parte del presidente cinese fa notare la Cina incontrerà gli Stati Uniti come un negoziatore forte, aggiungendo pure che la Cina sarà il
futuro, e che supererà la superpotenza degli Stati Uniti al più presto". Il dollaro sarà usato come valuta di riserva fino ad un certo punto", ha detto Hu Jintao, il dollaro che domina il sistema monetario internazionale è un" prodotto del passato". Anche se la valuta degli Stati Uniti per un certo tempo ha funzionato come servizio globale di riferimento, arriverà presto il tempo dello yuan. La banca centrale cinese ha in passato ripetutamente insistito su una riorganizzazione del sistema monetario, ora però è lo stesso presidente che affronta la ormai cronica debolezza del dollaro. La valuta statunitense ha avuto un grande influenza sulla "liquidità globale e i flussi di capitale", ha continuato il presidente cinese, resta pertanto fondamentale che la liquidità del dollaro su un "livello ragionevole e stabile, deve essere mantenuto. L'atmosfera è parecchio tesa fra l'America e Cina. Secondo un sondaggio del "China Daily", oltre il 50% dei cinesi ritiene che le relazioni tra Cina e Stati Uniti sono peggiorate nel 2010, con l'oggettiva responsabilità del presidente Barack Obama. Nonostante i dissensi Hu Jintao presenterà  una nuova cooperazione con l'amministrazione degli Stati Uniti e se si arriverà ad un accordo, ci potrebbero essere sostanziali novità in settori come l'energia, sviluppo delle infrastrutture e i trasporti aero-terrestri. (source Spiegel online).