La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

martedì 4 gennaio 2011

AFRICA...opportunity business..!!

Alcuni vecchi pregiudizi sul continente africano si stanno sgretolando più velocemente di quello che pensiamo. Certo, un continente così enorme ed eterogeneo, formato da ben 54 paesi tra loro molto diversi per cultura, territorio e religione, non è così facile immaginarlo come se si trattasse di un insieme di paesi simili, come può essere l'Europa o l'America. Le potenzialità di crescita però sono continuamente
sotto gli occhi di tutti e se il Fondo Monetario Internazionale ha recentemente aumentato la sua stima per la crescita economica dell'Africa sub-sahariana al 5% per il 2010 e del 5,5% per l'anno appena iniziato, un motivo ci sarà! L'Africa sta cavalcando un'eccezzionale boom degli scambi commerciali con la Cina (affamata di risorse), ma anche con altre economie in via di sviluppo dell'Asia e dell' America Latina. Il denaro si sa, va dove è possibile ottenere il miglior profitto. Finora gli investimenti africani hanno offerto dei rendimenti elevati e i prezzi per attività similari, restano molto più bassi rispetto ai mercati sviluppati. Proprio per questo è molto difficile ignorare questa immensa area del globo, abitata da ben 900 milioni di persone. Infatti, l'Africa è famosa per le sue risorse naturali, ed un investitore che cerca delle buone possibilità d'investimento, non può perdere una fetta così grossa del nuovo business africano. Non bisogna però sottovalutare i rischi legati ad una stabilità socio-politica, che in quache zona del continete nero, è ormai endemica. Il sistema tribale infatti è una realtà dura da estirpare, in quanto, certe zone della popolazione africana, sono ben lungi da essere emancipate, ma sicuramente vogliose di uscire finalmente da quello che una volta era chiamato colonialismo e sottomissione. Spunti tratti da (The Daily Reckoning).