La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

domenica 26 dicembre 2010

CINA...le mani sull'Africa!!

La Cina sta assumento sempre di più un ruolo di primo piano per lo sviluppo dell’Africa subsahariana. La sua forte crescita economica crea esigenze di approvigionamento di petrolio e  materie prime, trovando in Africa una importante fonte produttiva. Questo continente da tempi memorabili aspetta gli aiuti dai paesi più industrializzati, che sono arrivati sì... ma col contagocce.La Cina invece con la scusa di aiutare
concretamente alcuni paesi di questo continente con investimenti e partenariato, come controparte chiede una via preferenziale nel commercio e l'importazione di materie prime di cui il paese abbonda. Gli scambi commerciali tra Pechino e i paesi africani si sono moltiplicati a dismisura fino ad impensierire persino gli Usa. Infatti attualmente la Cina è il primo partner commerciale asiatico dell’Africa subsahariana ed è il paese verso il quale le sue esportazioni aumentano più rapidamente. L'aiuto cinese consiste soprattutto in finanziamenti a progetto nell'energia, nelle telecomunicazioni e nei trasporti. I settori di intervento poi sono concentrati sulle infrastrutture economiche e sociali, come, strade, ospedali e settore produttivo, in particolare l'agricoltura, e settore delle costruzioni, come gli edifici pubblici. Spesso però questi aiuti sono accompagnati da contratti per lo sfruttamento delle risorse minerarie ed energetiche, il che mi fa pensare a una qualche forma poco trasparente con il quale vengono erogati.
Il Presidente cinese Hu Jintao tempo fa disse che la Cina avrebbe raddoppiato i suoi aiuti in Africa e che avrebbe creato un fondo di sviluppo Cina-Africa dotato di 5 miliardi di dollari per incoraggiare e sostenere gli investimenti delle società cinesi nel continente africano. Fato sta che piano piano il gigante asiatico sta mettendo le mani un pò dapertutto, e pensare che "formalmente" è ancora un Paese in via di sviluppo.
(estratto source F.M.I)