La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

venerdì 5 novembre 2010

REAZIONI a catena dopo il Quantitative Easing.

Una sfilza di paesi (specie quelli emergenti) hanno espresso gravi preoccupazioni per la politica sbagliata della FED a seguito dell'allentamento quantitativo fatto ieri da Bernanke. Ecco alcune reazioni a caldo dopo il QE2:    - Il capo della banca centrale del Brasile ha annunciato ieri che l'ultimo piano della Federal Reserve di abbassare i costi dei prestiti domestici per rimettere in moto rapidamente un'economia in crisi, causerà ulteriori "distorsioni" nei mercati mondiali complicando gli sforzi del suo paese per contenere l'aumento della sua moneta.
  - La COREA del SUD mette in guardia gli USA  annunciando che è intenzionata a limitare gli afflussi di capitali nel suo paese.      - Il QE2 della Federal Reserve  si aggiunge il rischio di una bolla immobiliare ad Hong Kong costringendo le autorità di quel paese a misure supplementari per raffreddare i prezzi, ha detto Norman Chan, capo della banca centrale della città. - Il giorno dopo che la FED ha annunciato un nuovo ciclo di allentamento monetario, la banca centrale cinese ha detto che la Cina deve impostare un firewall alla politica monetaria di controllo dei capitali per attutire la stessa da shock esterni. Insomma questa mossa di Bernanke ha suscitato non pochi problemi psicologici nel mondo. L'America vuole far pagare ad altri gli errori del passato delle sue Super-Banche, ignorando le proteste di paesi, che essa stessa (con la globalizzazione) ha contribuito ad emergere.